In Web Veritas

Appuntamenti online, consigli per evitare truffe

Metà degli utenti non trovano l'anima gemella, ma solo spam

Attenti al ‪#‎dating‬: ecco come la Polizia di Stato mette in guardia dai rischi degli appuntamenti online, e il suggerimento è ancor più prezioso oggi, nel giorno di San Valentino. «Come tanti altri aspetti della vita quotidiana - si legge nel comunicato della Polizia diramato sulla pagine Facebook "Una vita da social" - anche il mondo degli incontri sentimentali si è spostato sempre più verso l'online e, oggi, verso il mondo delle app, acquisendo una popolarità enorme nel corso degli anni. A differenza dei siti di incontri online, le applicazioni di dating fanno appello a una nuova generazione di "corteggiatori online" in virtù della loro semplicità d'uso e della possibilità di collegarsi ai vari social network per generare automaticamente i profili degli utenti.

Ma, nonostante la facilità di download di queste applicazioni, possiamo ancora correre il rischio di utilizzarle e lasciare che accedano ai nostri dati personali? Una ricerca ha rivelato che quasi la metà delle persone che utilizzano siti e applicazioni di incontri sono stati almeno una volta oggetto di truffe o di spam. Anche se questi servizi online risultano estremamente comodi per gli utenti di oggi, sempre alla ricerca di un modo per risparmiare tempo, non c'è dubbio che espongono gli "innamorati virtuali" a un numero crescente di minacce, sia online che offline. La realtà è che la maggior parte delle applicazioni di dating contiene vulnerabilità significative; molte, ad esempio, hanno accesso alla posizione GPS, alla fotocamera e al microfono sul dispositivo dell'utente.

Se un hacker riesce a sfruttare queste vulnerabilità e installare un malware su un dispositivo, ottiene potenzialmente accesso a tutto quello che desidera – dai dettagli sulla carta di credito all'indirizzo di casa o del lavoro. Può addirittura accedere ai profili online e alle mail, che possono essere facilmente dirottare per fingere di essere il malcapitato di turno.
  • Truffa
  • Internet
Altri contenuti a tema
Sabotavano la DAD, nei guai tre ragazzi beccati dalla Polizia Postale Sabotavano la DAD, nei guai tre ragazzi beccati dalla Polizia Postale Organizzavano interruzioni nelle lezioni online, adesso sono indagati: il fatto accaduto a Genova
Safer Internet Day 2021, premio per gli alunni della "Modugno- Moro" di Barletta Safer Internet Day 2021, premio per gli alunni della "Modugno- Moro" di Barletta I ragazzi della classe I G vincono il concorso Hackathon "An internet we trust, è tempo di dire la nostra"
Non solo TikTok, essere bambini al tempo dei social Non solo TikTok, essere bambini al tempo dei social Diventa sempre più urgente la necessità di una educazione digitale
Google in down, in via di ripristino i servizi: lezioni online bloccate in tutta Italia Google in down, in via di ripristino i servizi: lezioni online bloccate in tutta Italia Fuori uso anche Drive, Youtube e Gmail. In tarda mattinata disagi per milioni di utenti in Europa
Prescrivevano farmaci con ricette false, maxi truffa al Servizio Sanitario Nazionale Prescrivevano farmaci con ricette false, maxi truffa al Servizio Sanitario Nazionale Molti farmaci sono stati rinvenuti tra i rifiuti o bruciati in campagna: coinvolta anche la provincia Bat
Vendeva scarpe su Instagram e poi spariva: denunciato 50enne di Barletta Vendeva scarpe su Instagram e poi spariva: denunciato 50enne di Barletta Intascato l'importo pattuito spariva nel nulla, bloccando sul social l'acquirente
Connessioni internet gratis per 10 studenti grazie a un’azienda barlettana Connessioni internet gratis per 10 studenti grazie a un’azienda barlettana Un gesto di solidarietà per unire attraverso internet
Covid-19, Nova attiva Internet in sole 24 ore Covid-19, Nova attiva Internet in sole 24 ore Nel mare delle connessioni Nova naviga in controtendenza
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.