Castello di Barletta. <span>Foto Ida Vinella</span>
Castello di Barletta. Foto Ida Vinella
Associazioni

Xlart: tra passato, presente e futuro per la rigenerazione urbana

A Barletta associazioni culturali unite in un progetto artistico che coinvolge i cittadini di tutte le generazioni Il progetto è vincitore dell’avviso pubblico Creative

Un'idea si colloca in uno spazio senza nome, tra passato, presente e futuro.

Associazioni Culturali, artisti e professionisti Barlettani si uniscono per darle forma, invitando partecipanti attivi, differenti per appartenenza generazionale, preferenze espressive e linguaggi, ma accomunati dalla passione o dalla propensione verso il teatro, la danza, la musica, le arti espressive e la comunicazione contemporanea.

Il progetto sarà presentato in Conferenza Stampa, sabato 7 Gennaio alle ore 11:00 presso la Sala Rossa del Castello di Barletta. Sono invitati a partecipare la stampa, le istituzioni e tutti i cittadini, di qualsiasi età.
Un pubblico intergenerazionale è di fatto il cuore di XLART: la mission del progetto è volta a restituire valore e obiettivi a un luogo senza identità.

A Barletta conosciamo quel largo che si è creato tra i palazzi, tra Via Vittorio Veneto e Viale Guglielmo Marconi che, come ogni luogo abbandonato a sé stesso, rischia il degrado.

Cosa succede ai nostri luoghi, quelli dello spirito umano che ha sempre bisogno di essere considerato ed educato, per non scivolare nel decadimento? Cosa accade alla cultura e ai nostri costumi, se non vengono raccontati e tramandati di generazione in generazione?

Cosa avviene nella società, se non prova a confrontarsi, con le sue voci e forme di comunicazione differenti, in una piazza comune?

Un percorso sulla memoria, in un concetto allargato, fatto di azione, generazione e rigenerazione: le incursioni performative nel "largo senza nome", le produzioni artistiche e i laboratori, rivolti a un pubblico partecipante di tutte le età, vogliono colmare gap culturali e ancor prima comunicativi tra le generazioni. Ci riusciranno diffondendo significati, cultura e il valore dell'impegno nell'arte a tutte le generazioni giovani, giovanissime e meno giovani che sentano il bisogno di rispondere a questa chiamata.

L'arte si fa strumento di acquisizione di consapevolezze attraverso la ricerca, l'esperienza laboratoriale e il confronto con gli altri, rimettendo al centro i vissuti individuali e collettivi, in una commistione capace di dare luce a una Nuova Memoria: è così che teatro, danza, musica e racconto sono discipline importanti nella costruzione delle nostre identità, identità che caratterizzano le città e i luoghi che abitiamo, insieme a quelli vuoti, pronti a essere da noi colmati di significati.

La progettazione di queste azioni è stata fortemente voluta e attentamente studiata dalle associazioni teatrali e culturali vincitrici dell'avviso pubblico Creative Living Lab – 4^ edizione, promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, le quali hanno proposto attività che avranno luogo a partire da gennaio, fino a luglio 2023.

Sarà durante l'estate 2023 a presentarsi anche l'occasione di uno spettacolo rivolto al pubblico, risultato conclusivo delle attività svolte nei mesi precedenti, che darà nuova vita al "largo senza nome" attraverso l'apertura degli esiti laboratoriali e la presentazione di nuovi lavori, dove protagonisti saranno gli stessi artisti insieme ai partecipanti.

L'adesione alle attività è gratuita, previa iscrizione entro i termini di scadenza.
Saranno coinvolte, anche tramite attività trasversali, le scuole medie superiori, i dirigenti scolastici, le scuole di danza e i ragazzi interessati alle attività delle associazioni organizzatrici o a tutte le proposte che Xlart comunicherà tramite la stampa e i canali social Instagram e Facebook.
  • Castello di Barletta
Altri contenuti a tema
Fossato del Castello, «nessuna organizzazione circa la raccolta pubblicitaria per gli eventi estivi è stata autorizzata» Fossato del Castello, «nessuna organizzazione circa la raccolta pubblicitaria per gli eventi estivi è stata autorizzata» I chiarimenti da parte dell'amministrazione comunale
Exodus, al castello di Barletta la mostra dell’artista cubano Michel Mirabal Exodus, al castello di Barletta la mostra dell’artista cubano Michel Mirabal “L’arte e la sua relazione con la vita”, il percorso espositivo visitabile sino al 14 aprile
Al Castello c'è "Exodus", mostra del maestro cubano Michel Mirabal Al Castello c'è "Exodus", mostra del maestro cubano Michel Mirabal Presentazione sabato 20 gennaio alle ore 11
Christmas Wonderland, e tu cosa chiederesti a Babbo Natale? Christmas Wonderland, e tu cosa chiederesti a Babbo Natale? Tante adesioni al magico villaggio nel castello di Barletta
Il vice ministro per gli Affari Esteri Edmondo Cirielli a Barletta per illustrare il "Piano Mattei" Il vice ministro per gli Affari Esteri Edmondo Cirielli a Barletta per illustrare il "Piano Mattei" Appuntamento il 14 dicembre
Forti raffiche di vento: chiusi Cimitero, Castello e Villa Bonelli Forti raffiche di vento: chiusi Cimitero, Castello e Villa Bonelli L’ordinanza a seguito dell’allerta meteo della Protezione Civile
A Barletta un convegno sull’educazione finanziaria A Barletta un convegno sull’educazione finanziaria Incontro al Castello per l'OttobreEdufin
Barletta sempre più a vocazione sportiva: nel weekend è arrivato il golf Barletta sempre più a vocazione sportiva: nel weekend è arrivato il golf Successo per l’Open di golf e Pitch&Putt che si è svolto nel fossato del castello
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.