Vicini agli anziani contro il pericolo truffe, sinergia tra chiesa e Carabinieri
Vicini agli anziani contro il pericolo truffe, sinergia tra chiesa e Carabinieri
Religioni

Vicini agli anziani contro il pericolo truffe, sinergia tra chiesa e Carabinieri

La parrocchia di Sant'Andrea ha ospitato nei giorni scorsi un incontro dedicato ai più anziani

Un incontro di informazione e sensibilizzazione dedicato ai più anziani per prevenire il fenomeno delle truffe: grazie alla sinergia tra i Carabinieri e la parrocchia di Sant'Andrea si è svolto mercoledì scorso questo appuntamento fortemente voluto dal parroco Don Francesco Fruscio. «Siamo preoccupati per i tentativi di truffe agli anziani del quartiere storico di Santa Maria - racconta don Francesco - così ci siamo rivolti ai Carabinieri per diffondere le corrette informazioni alla nostra comunità parrocchiale e cercare di prevenire quanto più possibile questi episodi».

Organizzato dal Comando dei Carabinieri di Barletta, l'incontro è servito soprattutto a diramare consigli pratici da seguire in ogni occasione, grazie all'intervento del maresciallo dei Carabinieri Domenico Della Peruta e del maresciallo Antonio Capuano:
  • Non aprire la porta di casa agli sconosciuti
  • Non dare soldi o beni materiali a soggetti estranei o sospetti
  • Chiamare i parenti prima di compiere qualsiasi azione
  • Chiamare il numero 112 anche solo per chiedere informazioni
«Non è un numero a cui rivolgersi solo in caso di emergenze - hanno spiegato i relatori - I Carabinieri si rendono disponibili per fare chiarezza alle persone anche solo in caso di dubbio».

In tutt'Italia i Carabinieri continuano questa attività costante di sensibilizzazione, incontrando i cittadini più anziani per metterli in guardia sulle metodologie maggiormente utilizzate dai delinquenti. «Le tecniche adottate dai truffatori per raggirare gli anziani sono estremamente subdole e fantasiose, presentano però schemi ricorrenti: conoscerli è il primo passo per difendersi». Come accaduto qualche mese fa a Barletta, quando alcuni truffatori hanno simulato un incidente stradale in cui era coinvolta la figlia dell'anziana vittima, fingendosi avvocati, per chiederle denaro e salvare così la figlia. Episodio totalmente inventato solo per far leva sulla paura dei più anziani, spesso contattati nei momenti in cui sono soli in casa, dopo aver monitorato per qualche giorno gli spostamenti e le abitudini quotidiane. Ma raggiri e tentativi di truffe simili sono davvero all'ordine del giorno.

Ai Carabinieri va il ringraziamento di don Francesco Fruscio, che si è dichiarato soddisfatto di questa occasione di conoscenza e tutela della comunità anziana della parrocchia.

Per chi volesse conoscere di più sul tema della prevenzione contro le tentate truffe agli anziani, di seguito si può scaricare l'opuscolo approntato dai Carabinieri.
  • Carabinieri
  • Chiesa di S. Andrea
Altri contenuti a tema
Incidente mortale a Ferragosto, il carabiniere barlettano era Eugenio Cosco Incidente mortale a Ferragosto, il carabiniere barlettano era Eugenio Cosco L'uomo, di 41 anni, lascia moglie e due figli
Don Gino, amato da Barletta: il ricordo di Don Francesco Fruscio Don Gino, amato da Barletta: il ricordo di Don Francesco Fruscio «È riuscito a far vedere, a noi giovanissimi preti, il volto del padre e dell’amico come nessuno ce l’ha mai mostrato»
Movida più sicura, continuano i controlli dei Carabinieri a Barletta Movida più sicura, continuano i controlli dei Carabinieri a Barletta Predisposto anche un servizio contro il fenomeno dei furti d'auto
Malamovida, controlli dei Carabinieri nel centro di Barletta Malamovida, controlli dei Carabinieri nel centro di Barletta Ispezionati alcuni esercizi commerciali ed elevate sanzioni al Codice della Strada
Truffe agli anziani, i consigli dei Carabinieri di Barletta Truffe agli anziani, i consigli dei Carabinieri di Barletta Quattro gli incontri promossi dai militari dell’Arma a Barletta, Trinitapoli, San Ferdinando di Puglia e Margherita di Savoia
Oltre 4mila posti per Carabinieri: la presentazione della domanda Oltre 4mila posti per Carabinieri: la presentazione della domanda Fino all’11 agosto è possibile presentare la domanda attraverso il portale dei Carabinieri
Il sindaco Cannito e l'assessore Cilli si complimentano con il nucleo Carabinieri di Bari Il sindaco Cannito e l'assessore Cilli si complimentano con il nucleo Carabinieri di Bari Per aver condotto e portato a termine le recenti indagini a contrasto del traffico illecito di beni archeologici
Tutela del patrimonio culturale, fra le attività dei Carabinieri anche il recupero di manoscritti legati alla storia di Barletta Tutela del patrimonio culturale, fra le attività dei Carabinieri anche il recupero di manoscritti legati alla storia di Barletta I documenti provenivano dall'Archivio Diocesano di Trani
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.