Via Galvani
Via Galvani
La città

Via Galvani: «Nessuno ha dato spiegazioni sulla situazione vergognosa di questa strada»

Ratti, insetti, scarafaggi, la testimonianza di una cittadina

«Saranno consegnati domani mattina, venerdì 22 marzo alle 11, i lavori per il recupero e la ristrutturazione della palazzina comunale di via Galvani da destinare a un Centro Servizi per l'Internazionalizzazione. L'intervento sarà realizzato nell'ambito di un appalto integrato che prevede la redazione del progetto esecutivo e la realizzazione dei lavori, aggiudicati dalla ditta De Marco srl di Bari, per un importo di 527.335 euro oltre i.v.a., finanziato in parte con fondi del Prusst Nord Barese Ofantino, Programma di riqualificazione urbana e sviluppo sostenibile del territorio, e in parte con fondi di bilancio comunale» scrive il Comune di Barletta il 21 marzo 2019.
6 fotoVia Galvani
Via GalvaniVia GalvaniVia GalvaniVia GalvaniVia Galvani

Qual è il punto della situazione?

Dei lavori mai cominciati, una situazione abbandonata che continua a recare numerosi problemi a diversi cittadini barlettani. La zona è ancora recintata e da circa tre anni, non è possibile nel raggio di 2 km raggiungere Viale Marconi da Via Vittoria Veneto.
Dove sono finiti questi 500.000 euro?
È la domanda che si pongono gli abitanti della zona.

Nel dettaglio, l'anno scorso effettivamente, son incomincia i lavori per la palazzina Reichlin, ma ancora un punto interrogativo per Via Galvani.

«Come condomina del palazzo adiacente posso dire che il risultato di questa negligenza assoluta è stato, in primis, la totale incuria della salubrità della zona. Abbiamo spesso dovuto fronteggiare presenza di ratti, insetti, scarafaggi nel nostro cortile e sui balconi che si affacciano sull'area abbandonata e a questo è seguita una svalutazione economica degli immobili del palazzo. A ciò si aggiunga che i richiami e le diffide all'amministrazione comunale non hanno mai avuto riscontro, nessuno ha mai dato spiegazioni sulla situazione vergognosa di questa strada da sempre abbandonata a sé stessa. Abbiamo inviato contestazioni agli uffici preposti ai lavori pubblici, al verde urbano, agli appalti pubblici, alla Asl Bat, al sindaco. Mai nessuno ha saputo gestire questa situazione che, oltre ad essere incresciosa per chi vive costantemente su questa discarica a cielo aperto, dovrebbe insinuare in ogni cittadino il dubbio sulla gestione dei fondi pubblici. Il palazzo in cui abito è circondato da strutture oggetto di promessa riqualificazione che non è mai avvenuta» è la testimonianza di una cittadina che paga la colpa di vivere in una zona abbandonata dalle istituzioni.

La questione centrale è che la zona è adiacente alla stazione di Barletta, punto di continui scambi, di andate e ritorni, di gente che arriva e vuole solo avere collegamenti funzionali per i propri spostamenti. Punto focale per chiunque si sposti per studio, lavoro o necessità nelle città vicine.

«Tutto tace, nel frattempo, sulle sorti della nostra strada».
  • Disagio per i cittadini
Altri contenuti a tema
4 Buio in via Libertà, «la sera costretti a camminare con le torce del telefonino» Buio in via Libertà, «la sera costretti a camminare con le torce del telefonino» Segnalazione dei residenti per una situazione che si protrae da tempo
Caro benzina, prezzo del carburante alle stelle: superati i 2 euro al litro Caro benzina, prezzo del carburante alle stelle: superati i 2 euro al litro L’allarme dei gestori: «Stiamo guardando al futuro con apprensione»
16 Emissioni nella zona industriale di Barletta, allerta per la qualità dell’aria Emissioni nella zona industriale di Barletta, allerta per la qualità dell’aria Cianci, Operazione Aria Pulita: «L’azienda dovrebbe rispondere alle segnalazioni e chiarire la natura di questi fumi»
4 «Bisogna garantire la privacy», segnalazione dall’ex ospedale di Barletta «Bisogna garantire la privacy», segnalazione dall’ex ospedale di Barletta Utenti del Servizio Protesi ricevuti in un corridoio
Crollo di via Curci a Barletta, continuano i disagi per i residenti Crollo di via Curci a Barletta, continuano i disagi per i residenti A quasi 7 mesi dal crollo, nulla sembra essere cambiato. I cittadini chiedono aiuto
Scavi senza fine in via Don Luigi Filannino Scavi senza fine in via Don Luigi Filannino Disagi per i residenti, «si è anche accumulata immondizia»
Via Leonardo da Vinci al buio Via Leonardo da Vinci al buio «I residenti hanno paura di parcheggiare a causa della mancanza di illuminazione»
Buio pesto nel parco giochi di via Chieffi Buio pesto nel parco giochi di via Chieffi Di Cuonzo: «Sarebbe rischioso continuare a far fruire di quel parco con condizioni di luce tali da non renderlo sicuro»
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.