"Cartiera Mediterranea: patrimonio della collettività"
La città

Un albergo al posto dell'ex cartiera di Barletta? «Non abbiamo bisogno di altro cemento»

La proposta dei consiglieri di Coalizione Civica: «Servono spazi accessibili a tutte e tutti che diano vitalità alla città»

«È notizia degli ultimi giorni che l'annoso "nodo Cartiera" passerà nelle mani del Consiglio Comunale: il TAR, ha accolto il ricorso dei proprietari contro la determina dirigenziale che impediva la costruzione di un albergo per "asserita impossibilità di classificare l'attività alberghiera come attività produttiva", prevista per l'area dell'ex Cartiera Mediterranea. Sarà quindi il Consiglio Comunale a scegliere il futuro dell'utilizzo di quei terreni e, con essi, il futuro sviluppo di una parte fondamentale della Città».

È quanto scrivono i consiglieri comunali di Coalizione Civica Carmine Doronzo e Michela Diviccaro. «Finalmente: lo diciamo da tempo e lo ribadiamo, non è possibile sottrarre al Consiglio Comunale le decisioni strategiche sul futuro della nostra città. Siamo consapevoli che l'idea di sviluppo dell'area potrebbe andare in direzioni molto diverse tra loro, ma ci auguriamo che il Consiglio saprà recepire le istanze che arrivano da più parti, associazioni, professionisti, liberi cittadini.

In molti chiedono da tempo e a gran voce la creazione ed adeguata manutenzione di spazi accessibili a tutte e tutti che diano vitalità alla città e che garantiscano uno sviluppo economico sostenibile e variegato. Si tratta di un modello di sviluppo che si sta facendo rapidamente strada in molti comuni del nostro territorio: il recupero di aree e beni dismessi per finalità sociali e culturali, per la creazione di nuovi servizi alla cittadinanza, per spazi aperti ad associazioni e cittadini per eventi e festival, per formazione, arte, coworking e artigianato digitale, per aree verdi attrezzate e curate. Un modello che, se ben concertato, può trovare l'interesse dei proprietari dei suoli e reggersi sui principi di sostenibilità ambientale e creare nuovi posti di lavoro.

Come sottolineato dal "Laboratorio di immaginazione urbana", strutture come quelle dell'ex Cartiera Mediterranea potrebbero trasformare i vuoti urbani "in parchi e giardini che potrebbero ospitare al loro interno svariate funzioni (dalle residenze ai servizi collettivi, dalle attività produttive a quelle commerciali), strutturandosi secondo una strategia urbana complessiva e unitaria", oltre che inserirsi a pieno titolo nell'"archeologia industriale", al fine di mantenere viva la memoria storica della città.

Non abbiamo bisogno di altro cemento: quel che serve è una visione del futuro che faccia respirare aria nuova alla città e a chi la vive. La legittima difesa del suolo privato non può prevalere sull'interesse della collettività: ci auguriamo che l'Amministrazione vorrà avviare una discussione partecipata e rispettosa delle posizioni delle opposizioni e della cittadinanza sul destino di quell'area».
  • Ex cartiera
  • Coalizione Civica
Altri contenuti a tema
Coalizione Civica, sugli orari di apertura della biblioteca comunale: «Qualcosa si muove» Coalizione Civica, sugli orari di apertura della biblioteca comunale: «Qualcosa si muove» «È di oggi l’annuncio che finalmente accoglie una mozione proposta da Coalizione Civica nel 2019»
Coalizione Civica promuove "Tracce per il futuro" Coalizione Civica promuove "Tracce per il futuro" Venerdì e sabato due giorni di confronto con la città
26 Coalizione Civica: «Barletta libera solo a chiacchiere, serve opposizione seria» Coalizione Civica: «Barletta libera solo a chiacchiere, serve opposizione seria» La nota di Carmine Doronzo e Michela Diviccaro
33 Diviccaro denuncia: «Stagione teatrale bellissima, ma mancano le compagnie barlettane» Diviccaro denuncia: «Stagione teatrale bellissima, ma mancano le compagnie barlettane» La conferenza stampa della consigliera di opposizione
Elezioni politiche, sorteggiati gli scrutatori: il parere di Coalizione Civica Elezioni politiche, sorteggiati gli scrutatori: il parere di Coalizione Civica «Scrutatori individuati tra le fasce più deboli? A Barletta non si può»
«Priorità per Bar.S.A.? Tariffazione puntuale, lavoro e 167» «Priorità per Bar.S.A.? Tariffazione puntuale, lavoro e 167» Intervengono i consiglieri di SI - Coalizione Civica Doronzo e Diviccaro
Amministrative, a Barletta si presentano i candidati di Sinistra italiana - Coalizione civica Amministrative, a Barletta si presentano i candidati di Sinistra italiana - Coalizione civica Ruggiero Quarto: «Mi ricandido per rendere finalmente Barletta una città vivibile»
"Rendere Barletta una città a misura di studenti e studentesse? Si può!" "Rendere Barletta una città a misura di studenti e studentesse? Si può!" Oggi l'evento organizzato da Coalizione Civica per la Città Futura - Sinistra Italiana
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.