Uniti X L'ambiente
Uniti X L'ambiente
Associazioni

Sit-in per il biomonitoraggio a Barletta

L'iniziativa Uniti X L'ambiente che vede in campo tutte le associazioni ambientaliste del territorio

Si è tenuta ieri pomeriggio 30 luglio la manifestazione di Uniti X L'ambiente, che ha visto riunite le associazioni ambientaliste del territorio per protestare pacificamente sulla questione del biomonitoraggio sulle unghie di bambini e bambine di Barletta. Durante il sit-in sotto Palazzo di Città, sono intervenute diverse associazioni per divulgare e informare su quanto sta accadendo.
Alessandro Zagaria di Collettivo Exit, è stato il primo a intervenire pubblicamente sulla questione definendosi molto preoccupato per l'andamento che sta avendo la crisi ambientale e sanitaria che si sta consumando sul territorio di Barletta. «Associazioni, famiglie e cittadini chiedono che lo studio sia presentato pubblicamente alla città e non solo alle associazioni e ai movimenti. Soprattutto vogliamo si prendano provvedimenti concreti e immediati».


L'associazione Onda d'Urto – Uniti contro il cancro, di Andria era presente ieri pomeriggio, auspicando che ogni bambino e persona fragile possa vivere in una città migliore, in cui le politiche ambientaliste e il diritto ad avere un futuro in salute siano superiore a qualsiasi altro interesse.

Mentre tutti erano catturati dalle parole di chi stava tenendo in mano il microfono, dei ragazzi hanno affisso sulla porta di Palazzo di Città dei necrologi, in cui la persona deceduta era la salute pubblica.Tralasciando la capacità creativa, gli stessi sono poi interventi in qualità di cittadini per esporre le loro preoccupazioni in quanto giovani ventenni: «Abbiamo deciso di essere qui perché ancora una volta, la logica del profitto di pochi ha superato la necessità di garantire la salute delle cittadine e cittadini barlettani. La salute pubblica è un diritto di tutti».

È intervenuto anche Lello Corvasce di Lagambiente: «Potremmo avere un'azienda o più azienda che sulle carte hanno ragione d'esistere e di lavorare, ma nella realtà hanno condotto a una situazione ambientale disastrosa. Dobbiamo far conciliare queste cose, dando spazio al diritto alla salute».
2 fotoManifestazione Uniti X L'ambiente
Uniti X L'ambienteUniti X L'ambiente
Moltissimi i cittadini che hanno partecipato al dibattito, preoccupati da quello che potrà emergere in futuro da studi più approfonditi.
  • Ambiente
Altri contenuti a tema
1 Ancora polemiche sul Jova Beach Party a Barletta: allerta dei geologi Ancora polemiche sul Jova Beach Party a Barletta: allerta dei geologi Fiore (Sigea): «La spiaggia scelta per il concerto di Jovanotti a Barletta ha un grande valore in termini di biodiversità. Si potrebbe rischiare il danno ambientale»
"Spezza il retino", evento per sensibilizzare i bambini al rispetto degli animali marini "Spezza il retino", evento per sensibilizzare i bambini al rispetto degli animali marini Si terrà sabato mattina presso il lido Tropicana White Beach
Volontari dell’associazione Ekoclub puliscono la spiaggia di Ponente Volontari dell’associazione Ekoclub puliscono la spiaggia di Ponente Il fatto risale al 25 maggio nell’ambito della giornata ecologica
Rinaldo Pinto è l'ambasciatore del Patto Europeo per il clima: la cerimonia e la targa Rinaldo Pinto è l'ambasciatore del Patto Europeo per il clima: la cerimonia e la targa Premiato il giovane cittadino barlettano dal Comune di Barletta
Laboratorio sul riciclo per gli alunni di Barletta Laboratorio sul riciclo per gli alunni di Barletta L'iniziativa è stata svolta in collaborazione con associazione Scartoff
Antonio Binetti: l'attivista digitale per l'ambiente e la sua nuova mostra Antonio Binetti: l'attivista digitale per l'ambiente e la sua nuova mostra La mostra in programma a settembre avrà il nome di Archeoplastica
18 #AcchiappoIlTappoDay: l'iniziativa di Retake Barletta #AcchiappoIlTappoDay: l'iniziativa di Retake Barletta I tappi saranno utilizzati per la mostra di Antonio Binetti, Archeoplastica
1 Discarica abusiva nel vallone Tittadegna: tra i rifiuti anche una pecora Discarica abusiva nel vallone Tittadegna: tra i rifiuti anche una pecora L'inquietante scoperta di Antonio Binetti, subacqueo ambientalista
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.