Scomparso
Scomparso
Cronaca

Scomparsa Michele Cilli, «qualcuno in passato lo aveva minacciato»

Parla il fratello che ricostruisce quanto accaduto sabato scorso

Non si fermano le ricerche per Michele Cilli, il 24enne barlettano di cui non si hanno più notizie da sabato scorso. Alcuni dettagli importanti sulla ricostruzione di quanto avvenuto sabato sera nel locale di Piazza 13 Febbraio 1503 nel quale è stato visto Michele l'ultima volta, sono stati raccontati al Corriere della Sera da parte del fratello di Michele, Antonio.

Non era fisicamente lì quella sera, ma gli amici di Michele gli hanno riferito quanto da loro visto. Antonio ha parlato alla stampa riferendo degli ultimi spostamenti del fratello: «A un certo punto si è allontanato ed è salito sulla macchina di un suo conoscente».

Ha anche dichiarato di conoscere l'identità di quest'uomo. «Guida una Golf nera con targa tedesca, di questo abbiamo ovviamente informato la polizia. Ma le forze dell'ordine, comunque, già lo conoscevano». È la stessa persona che in passato avrebbe anche minacciato di morte Michele. «Poi le acque si sono calmate - ha riferito Antonio - ma mio fratello per un periodo è rimasto molto preoccupato per questa cosa».

Questa la ricostruzione divulgata anche dal programma televisivo "Chi l'ha visto", che ieri ha raccolto anche le parole della mamma di Michele:

"Michele, 24 anni, vive con la famiglia a Barletta. Sabato 15 gennaio è andato a trascorrere la serata in un locale con alcuni amici. A un certo punto, intorno alle 1:30, si è allontanato e da quel momento non si sono più avute notizie di lui. Non è rientrato a casa e la sua auto è stata trovata parcheggiata nei pressi del locale, all'interno il suo giubbotto. Non ha un cellulare con sé".

Chiunque dovesse avvistare il giovane o fosse in possesso di informazioni utili al suo ritrovamento, può contattare la Polizia di Stato telefonando al numero di di emergenza 113, oppure contattando direttamente la Questura provinciale di Andria al numero 0883 1847111 oppure il centralino del Commissariato di Barletta al numero 0883 341611.

Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Scomparsa
Altri contenuti a tema
Due mesi senza notizie di Michele Cilli, mistero irrisolto Due mesi senza notizie di Michele Cilli, mistero irrisolto «Senza di te è un incubo», non si dà pace la mamma Maria
Cadavere ritrovato sul Gargano, improbabile che si tratti di Michele Cilli Cadavere ritrovato sul Gargano, improbabile che si tratti di Michele Cilli La corporatura non sarebbe compatibile con quella del giovane
«Michele ti amiamo», l'appello disperato della famiglia «Michele ti amiamo», l'appello disperato della famiglia Ieri sera una fiaccolata simbolica al Parco dell'Umanità di Barletta, a un mese dalla scomparsa del 24enne Michele Cilli
Fiaccolata per Michele Cilli, Barletta chiede risposte Fiaccolata per Michele Cilli, Barletta chiede risposte Palloncini bianchi e striscioni al Parco dell'Umanità: presente la famiglia del giovane scomparso un mese fa
«Qui molte cose non si stanno facendo» l'appello della mamma di Michele «Qui molte cose non si stanno facendo» l'appello della mamma di Michele In un post Facebook, la madre del ragazzo scrive al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano
Michele Cilli, stop alle ricerche dei volontari: prosegue l'attività delle forze di polizia Michele Cilli, stop alle ricerche dei volontari: prosegue l'attività delle forze di polizia Intanto è in programma per mercoledì prossimo una fiaccolata voluta dalla famiglia
Michele Cilli, scoperta un'auto incendiata nella notte della scomparsa Michele Cilli, scoperta un'auto incendiata nella notte della scomparsa La segnalazione anonima è giunta al consulente della famiglia
1 Scomparsa Michele Cilli, una fiaccolata per smuovere le coscienze Scomparsa Michele Cilli, una fiaccolata per smuovere le coscienze Il desiderio della famiglia del giovane di Barletta: nuovi dettagli in un’ulteriore memoria difensiva
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.