Adolescente
Adolescente
La città

Sassi contro le forze dell’ordine: non si arresta a Barletta l’allarme bullismo

Quello di lunedì sera è solo l’ultimo esempio di una sottocultura molto pericolosa

"Sa criatour". Quante volte a Barletta abbiamo sentito pronunciare questa frase, magari quando qualche malcapitato ha perso le staffe di fronte alle angherie, a volte molto pesanti, subite da un gruppo di minorenni che nell'occasione avevano trovato la vittima con cui "divertirsi".

Sia chiaro, non siamo così ipocriti o bacchettoni da mettere all'indice il ragazzino che si trastulla suonando ai citofoni e scappando: siamo seri, chi non lo ha mai fatto? Il fatto è che negli ultimi anni stiamo quasi quotidianamente assistendo a episodi che vanno molto al di là della semplice "scampanellata". Non deve sorprendere quindi il lancio di pietre e bottiglie verso agenti delle forze dell'ordine di qualche sera fa perché non è che la punta di un iceberg fatto di episodi di bullismo e vandalismo sempre più frequenti e sempre più inquietanti.
Più e più volte da queste colonne virtuali abbiamo raccontato fino alla noia di danneggiamenti ed aggressioni in branco di minorenni da parte di altri minorenni. L'elenco è tanto lungo quanto allarmante, e va dai pestaggi nel centro storico ai gravi danneggiamenti di parchi giochi, dal danneggiamento di statuette votive agli atti di vandalismo ai danni del verde di Piazza Plebiscito. Fino alla già citata aggressione dell'altra sera ai danni dei poliziotti fatti oggetto di lanci di pietre così, per gioco. Non un inedito tra l'altro, se si considerano le segnalazioni di episodi simili da parte dei residenti delle strade del centro cittadino.

Naturalmente immediata è montata l'indignazione sui social network da parte dell'opinione pubblica. Un'indignazione che purtroppo, come da tempo sosteniamo, deve fare i conti con una realtà fatta in primis da una legislazione che oggettivamente pare fatta a posta per consentire a tutti questi "bad boys" alla rucola di farla sistematicamente franca. Vi è inoltre il fatto che, a partire purtroppo dalla scuola, spesso si deve fare i conti con genitori talvolta più zotici e maleducati dei figli, e non sono affatto rari gli episodi di gente che è finita dinanzi a un giudice per aver reagito (male) all'arroganza e al senso di impunità di qualche ragazzino un po' troppo esuberante, magari intimamente ben spalleggiato da madri e padri il cui livello di buona educazione e di vivere civile pare essere quanto meno discutibile.

Si aggiunga a tutto questo – a proposito dei fatti dell'altra sera - la pericolosa cultura dell'anti Stato (purtroppo sempre troppo presente da queste parti) che porta ragazzini anche di tenera età a pronunciare termini come "infame" o "sbirro". La stessa cultura, o meglio sottocultura, della quale è figlio anche il "sa criatour" con il quale abbiamo esordito. Un concetto molto pericoloso, anche se detto in buona fede.
  • Bullismo
Altri contenuti a tema
Bullismo: i ragazzi ne parlano con le istituzioni al Curci Bullismo: i ragazzi ne parlano con le istituzioni al Curci Molti dei presenti hanno ammesso di esserne stati vittima, un incontro che ha permesso il dialogo e il confronto
Il 26 novembre l'iniziativa al Curci per combattere il bullismo e la violenza Il 26 novembre l'iniziativa al Curci per combattere il bullismo e la violenza Ci saranno diverse personalità sul palco come testimoni del tema
Frequenti episodi di bullismo, Psicologi di Puglia: «Ricostruire senso di comunità» Frequenti episodi di bullismo, Psicologi di Puglia: «Ricostruire senso di comunità» «Gli interventi mirati partano dalle scuole subito, coinvolgendo le famiglie»
Bullismo in città, Lega Barletta: «Prefetto allertato, presto nuove contromisure» Bullismo in città, Lega Barletta: «Prefetto allertato, presto nuove contromisure» «Abbiamo chiesto maggiore attenzione nel sensibilizzare le forze dell'ordine e la polizia locale nel presidiare le zone della movida»
Bullismo e cyberbullismo, fa tappa a Barletta la campagna del MOIGE Bullismo e cyberbullismo, fa tappa a Barletta la campagna del MOIGE Questa mattina attività e incontri presso l'Istituto comprensivo Fieramosca
Mese della Cultura alla scuola “Baldacchini-Manzoni” di Barletta Mese della Cultura alla scuola “Baldacchini-Manzoni” di Barletta Oggi la presentazione del libro "Io valgo di più, storie di bullismo e cyberbullismo"
Mai più bullismo, un incontro al liceo Cafiero di Barletta Mai più bullismo, un incontro al liceo Cafiero di Barletta Il dibattito sarà tradotto nella lingua dei segni
Approvata in Puglia la legge contro bullismo e cyberbullismo Approvata in Puglia la legge contro bullismo e cyberbullismo Soddisfatta Di Bari del M5S: "Daremo vita ad iniziative per sensibilizzare i più giovani"
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.