Segnalazioni aria a Barletta
Segnalazioni aria a Barletta
Associazioni

Qualità dell'aria a Barletta, il comitato OAP a Palazzo di Città

Sotto osservazione gli sforamenti di pm2.5 e pm10

Aria "pessima" su Barletta. Dopo le segnalazioni delle ultime settimane, tra fumi e aria irrespirabile, i rappresentanti del comitato OAP (Operazione Aria Pulita) sono stati accolti a Palazzo di Città per un incontro.

«Durante l'incontro, da OAP fortemente voluto, è emersa la volontà dell'amministrazione di adottare provvedimenti sia a lungo termine, sia – come richiesto – a stretto giro» scrivono i referenti del comitato. «Abbiamo chiesto la convocazione urgente di un tavolo tecnico fra il Comune, la Provincia, la Regione, l'Ares, l'Arpa e l'Asl, ognuno per quanto di rispettiva competenza e, naturalmente, le imprese insalubri, maggiormente coinvolte; abbiamo chiesto che sia garantita, in questi incontri, la partecipazione di tutte le associazioni ambientaliste presenti nel nostro territorio.

Abbiamo ancora segnalato alcune criticità nella rilevazione e pubblicazione dei dati sul portale Arpa, nonché la circostanza che, frequentemente, la centralina Ipercoop, quella maggiormente esposta all'inquinamento, non sia funzionante, per asseriti problemi di fornitura elettrica.

Inoltre, abbiamo richiesto più controlli, anche a sorpresa, nelle aziende insalubri, insistendo nella necessità di adottare, come abbiamo puntualizzato, misure più dirette, come l'installazione di nuovi punti di campionamento dell'aria a ridosso delle predette aziende, anzi se possibile e con loro autorizzazione, all'interno delle stesse, con pubblicazione in tempo reale dei dati, accessibili da tutti ed in qualsiasi momento; inoltre, abbiamo affrontato la questione delle A.I.A. (AUTORIZZAZIONI INTEGRATE AMBIENTALI) che riguardano le più importanti aziende insalubri e che sono in scadenza a breve.

Infine, non dimenticando che l'inquinamento non è solo quello industriale, abbiamo suggerito provvedimenti sulla c.d. mobilità sostenibile ed incentivi ad un uso più parsimonioso delle autovetture.

Prossimo appuntamento l'8 novembre, allorquando parteciperemo – avendo accolto la Presidente della Commissione Ambiente, ing. Patrizia Mele, la nostra richiesta – alla programmata seduta, dove verrà sede affrontata in maniera più diretta la questione degli sforamenti dei pm2.5 e pm10, che poi è il tema della convocata seduta».
  • Ambiente
  • Salvaguardia ambientale
  • Comitato Operazione Aria Pulita
Altri contenuti a tema
Barletta pronta a costituire un Ecomuseo Barletta pronta a costituire un Ecomuseo Avviata una manifestazione di interesse per co-progettare la proposta da candidare alla Regione Puglia
Comuni ricicloni in crescita: Barletta al secondo posto Comuni ricicloni in crescita: Barletta al secondo posto Nella XIV edizione è Trani (76,5%) il Capoluogo di Provincia
«Basta rimpalli politici, ne va del bene dei nostri figli» «Basta rimpalli politici, ne va del bene dei nostri figli» Antonio Binetti interviene sulle ultime vicende legate alla pulizia del Vallone Tittadegna
I rifiuti venuti dal mare diventano una mostra di sensibilizzazione - FOTO I rifiuti venuti dal mare diventano una mostra di sensibilizzazione - FOTO "Ditelo ai bambini", inaugurata l'iniziativa nei sotterranei del Castello
Al via la mostra "Ditelo ai bambini" Al via la mostra "Ditelo ai bambini" L'assessore Riefolo: «Iniziativa dall'alto valore culturale e ambientale»
Le iniziative per l’ambiente dal 18 al 27 novembre a Barletta Le iniziative per l’ambiente dal 18 al 27 novembre a Barletta Ritorna la “festa dell’albero” presso i Giardini Baden Powell
Anche l'art designer Gennaro Corcella a "Ditelo ai bambini" Anche l'art designer Gennaro Corcella a "Ditelo ai bambini" La mostra ideata dall'ambientalista Antonio Binetti al via da venerdì 18 novembre
La Gioconda nata dai rifiuti, l'idea artistica made in Barletta La Gioconda nata dai rifiuti, l'idea artistica made in Barletta L'opera del maestro barlettano Borgiac sarà esposta per la mostra voluta dall'ambientalista Antonio Binetti
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.