Idroambulanza
Idroambulanza
La città

Più sicuri in mare: Barletta dotata di un’idroambulanza

Presentato il progetto sperimentale Emersenmare. Almeno 3 milioni di euro per rendere il servizio permanente

Sabato 3 settembre presso la Lega Navale è stato presentato il progetto Emersenmare, finanziato dalla regione puglia e unico sul territorio nazionale, finalizzato ad assicurare una risposta all'emergenza sanitaria nelle acque territoriali e sulla costa, e nell'ambito del quale la città di Barletta è stata dotata di una delle tre idroambulanze disponibili, e quelle di Margherita e Bisceglie rispettivamente di una idromoto fornite di defibrillatore. Il servizio resterà attivo per un mese in via sperimentale, con l'augurio, per lo meno da parte dei promotori e dei sostenitori (tra cui i consiglieri regionali Ruggiero Mennea e Franco Pastore) che possa diventare stabile e attivo tutto l'anno integrato con i servizi 118 e 1530 e la Protezione Civile.

Il progetto è costato 300.000€, ma sarà necessario che la regione ne stanzi almeno 3 milioni per poter garantire un servizio attivo tutto l'anno. L'investimento comunque non sarebbe vano, perché non solo assicurerebbe un tempestivo intervento di tipo sanitario direttamente in mare, il che ridurrebbe anche il numero di ricoveri nelle strutture ospedaliere, ma rappresenterebbe una nuova opportunità di lavoro. Il servizio infatti necessita di personale altamente specializzato pronto ad intervenire con tempestività e competenza, in un ambiente ostile. Ricordiamo che i decessi in mare, non solo legati al turismo, ma nella maggior parte dei casi a incidenti sul lavoro, quest'anno ha toccato circa quota 177.

"Un sistema attrezzatissimo ed efficiente di primo soccorso come Emersanmare è utile non solo ai turisti, che numerosissimi popolano la nostra costa, ma anche a coloro i quali in mare ci lavorano, come i pescatori, o quanti vi praticano hobby, come i tanti appassionati di pesca sportiva, che, in caso di emergenza, potrebbero contare su un servizio di assistenza sanitaria rapido e qualificato, una sorta di 118 in mare" dichiara Mennea .

Alla presentazione dell'idroambulanza hanno preso parte i consiglieri regionali Ruggiero Mennea (PD) e Franco Pastore (Gruppo Misto Psi), Maurizio De Luca, responsabile del progetto, Ugo Patroni Griffi, commissario regionale dell'Oer, l'ammiraglio Michele Dammicco, ispettore regionale salvamento di Genova e Luca Limongelli e Felice Ungaro, dirigenti della Regione Puglia che hanno seguito l'iter di Emersanmare.

7 fotoPronto soccorso in mare
Pronto soccorso in marePronto soccorso in marePronto soccorso in marePronto soccorso in marePronto soccorso in marePronto soccorso in marePronto soccorso in mare
  • Servizi per il cittadino
  • Pronto soccorso
  • Lega Navale
  • Servizio 118
Altri contenuti a tema
Lega Navale in campo per il recupero dei rifiuti in mare Lega Navale in campo per il recupero dei rifiuti in mare Il sostegno dell’amministrazione comunale
GAL Terre di Mare ospite alla Lega Navale, «Pescatori ritornino protagonisti» GAL Terre di Mare ospite alla Lega Navale, «Pescatori ritornino protagonisti» Si è tenuto il secondo appuntamento della serie di “Incontri con il territorio”
Domani a Barletta il secondo incontro con il Comitato promotore del GAL Terre di Mare Domani a Barletta il secondo incontro con il Comitato promotore del GAL Terre di Mare Appuntamento alla Lega Navale alle ore 10.30
1 Ciclovia tra via Cafiero e Lega navale, approvato progetto di recupero Ciclovia tra via Cafiero e Lega navale, approvato progetto di recupero Investimento di circa 350mila euro
PUG Barletta, un convegno alla Lega Navale per tracciare un bilancio di quanto fatto PUG Barletta, un convegno alla Lega Navale per tracciare un bilancio di quanto fatto L'incontro è promosso dall’Associazione Avvocati Barletta
1 Internalizzazione di 198 volontari nella Asl Bt, venerdì al via la firma dei contratti Internalizzazione di 198 volontari nella Asl Bt, venerdì al via la firma dei contratti Ci sarà il presidente della Regione Michele Emiliano
Nascono a Barletta gli sportelli di facilitazione digitale Nascono a Barletta gli sportelli di facilitazione digitale Ecco dove si trovano e come accedervi
5 «Offesi dal sindaco, chiediamo rispetto», la nota degli autisti del 118 «Offesi dal sindaco, chiediamo rispetto», la nota degli autisti del 118 Le esternazioni del primo cittadino nell'ultimo consiglio comunale in merito ai disagi in via Firenze
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.