Alessandro Delle Donne. <span>Foto Ida Vinella</span>
Alessandro Delle Donne. Foto Ida Vinella
Servizi sociali

L'ex commissario Delle Donne: «Lascio una Asl Bt rinnovata e cresciuta»

Le dichiarazioni del commissario uscente sulla sua esperienza nell'Asl Bt

«Sono onorato dell'incarico di Direttore Generale dell'Irccs Oncologico di Bari, lascio una Asl Bt rinnovata e cresciuta con la quale sono certo che continueremo a fare rete»: così Alessandro Delle Donne commenta alla notizia della sua nomina a Direttore Generale dell'Oncologico di Bari dove ricopre l'incarico di Commissario Straordinario.

«Sono grato a tutti i miei collaboratori e a tutti i dipendenti per lo straordinario lavoro che abbiamo portato avanti fino a oggi – continua Delle Donne – i numeri delineano una azienda che nel corso degli ultimi anni è cresciuta e ha saputo affrontare l'emergenza con consapevolezza, autorevolezza e precisione. Abbiamo lavorato senza sosta e senza risparmiarci mai e i risultati sono evidenti: abbiamo gestito la pandemia riorganizzando l'offerta in tempi record senza mai perdere di vista la prospettiva a lungo termine, portando avanti progettualità importanti che andranno a compimento nei prossimi mesi, ma che avevano bisogno di programmazione e gestazione».

«Alla Asl Bt sono legato da una lunga esperienza professionale – dice Delle Donne – è stata la mia prima esperienza da Direttore Generale in un contesto nazionale tra i più difficili da immaginare. Il mio grazie va innanzitutto al dottor Giuseppe Nuzzolese, Direttore Amministrativo, e al dottor Vito Campanile, Direttore Sanitario, per il supporto e l'apporto in termini di competenza, abnegazione e attenzione che hanno sempre dimostrato. E poi il mio grazie va a ognuno dei 4mila dipendenti aziendali che consentono a questa azienda di essere un modello virtuoso, un cantiere di novità organizzative e gestionali. Sono certo che la collaborazione non potrà cessare e si rafforzerà attraverso una stretta sinergia con l'Oncologico di Bari. Sono orgoglioso del lavoro che abbiamo fatto fino a oggi, resta un patrimonio a beneficio dei cittadini e dei pazienti di questo territorio e non solo».

«Sono pronto ad affrontare con entusiasmo questo nuovo e sfidante inizio. Ringrazio il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano per la fiducia rinnovata, segno di apprezzamento per il lavoro fatto fino a oggi».
  • Asl Bt
Altri contenuti a tema
Delle Donne: «Abbiamo chiesto al Comune nuovi spazi in via Zanardelli» Delle Donne: «Abbiamo chiesto al Comune nuovi spazi in via Zanardelli» L'idea è quella di spostare la postazione 118 presso l'ex tribunale
Un punto nascita riservato alle pazienti positive al Covid nella Bat Un punto nascita riservato alle pazienti positive al Covid nella Bat È stato attivato all'ospedale di Bisceglie
Come gestire una crisi epilettica a scuola? L'incontro al "Garrone" di Barletta Come gestire una crisi epilettica a scuola? L'incontro al "Garrone" di Barletta Uno scambio formativo tra esperti e docenti per gestire al meglio la situazione
Oltre 5mila bambini tra i 5 e gli 11 anni vaccinati nella Bat Oltre 5mila bambini tra i 5 e gli 11 anni vaccinati nella Bat L'aggiornamento sull'andamento della campagna vaccinale per i più piccoli
I sindacati contestano la struttura dipartimentale decisa dall'Asl Bt I sindacati contestano la struttura dipartimentale decisa dall'Asl Bt Il provvedimento emesso il 31 dicembre dal Commissario Delle Donne
11 Stato di agitazione: la risposta del Commissario dell'Asl Bt Stato di agitazione: la risposta del Commissario dell'Asl Bt Delle Donne convoca le organizzazioni sindacali
Asl Bt: CGIL, CISL e UIL dichiarano lo stato di agitazione Asl Bt: CGIL, CISL e UIL dichiarano lo stato di agitazione Le dichiarazioni dei sindacati
Bando unico regionale: 160 posti per collaboratore amministrativo professionale Bando unico regionale: 160 posti per collaboratore amministrativo professionale Tutte le indicazione fornite dall'Asl Bt
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.