Francesco Alecci. <span>Foto Mario Sculco</span>
Francesco Alecci. Foto Mario Sculco
Istituzionale

Il commissario Alecci si presenta: «Sarò il primo ad entrare e l'ultimo ad uscire da Palazzo di Città»

Ieri l'arrivo in città: prima visita al comando di Polizia locale e poi incontro con la stampa

70 anni, di origini catanesi, prefetto in quiescenza, il dottor Francesco Alecci è ufficialmente da ieri il commissario prefettizio di Barletta. Davanti a lui circa 8-9 mesi di gestione commissariale, un periodo lungo come una gestazione e metaforicamente altrettanto delicato, poiché tanti saranno i grattacapi da affrontare sino al richiamo elettorale per la scelta del nuovo sindaco e del futuro consiglio comunale previsto per la primavera 2022. Il dottor Alecci è arrivato ieri mattina per la prima volta a Barletta: nelle prime ore del suo incarico ha fatto un giro per la città, ha visitato il Comando della Polizia locale e ha incontrato e dialogato con i dirigenti comunali e con il segretario generale.

A seguire ha voluto incontrare i giornalisti di Barletta, a cui si è presentato raccontando il suo approccio a questa nuova esperienza durante la conferenza stampa che si è svolta a Palazzo di Città. «Intendo garantire il miglior risultato di questa gestione commissariale innanzitutto attraverso la mia presenza fisica in questo edificio, tutti i giorni dalle 8 alle 20. Sarò il primo ad entrare e l'ultimo ad uscire». Non una mera e fredda presenza istituzionale, dunque, ma una partecipazione attiva alla vita della città e alle sue problematiche, conoscendone tutte le sfaccettature.

Dopo il saluto dell'ormai ex sindaco Cosimo Cannito, sfiduciato nel corso del consiglio comunale di mercoledì scorso, il Prefetto della Bat Maurizio Valiante ha proceduto con la nomina del dottor Alecci proprio poche ore prima della convocazione del consiglio previsto per ieri pomeriggio. I debiti fuori bilancio non saranno perciò più discussi in consiglio, oramai definitivamente sciolto, ma verranno gestiti direttamente dal commissario prefettizio: a lui sono attribuiti, con decorrenza immediata, i poteri spettanti al Sindaco, alla Giunta ed al Consiglio.

Alecci ha ringraziato il Ministero dell'Interno e il Prefetto Valiante per la fiducia riposta nell'assegnargli l'incarico di commissario in una città complessa e grande come Barletta. «Sono onorato dell'incarico affidatomi, che svolgerò con attenzione, senso di responsabilità e infaticabile dedizione, offrendo le garanzie funzionali al conseguimento, giorno dopo giorno, del miglior risultato possibile nella guida dell'ente civico e negli adempimenti di competenza».

Alla luce dei tanti dubbi sollevati nei giorni scorsi sull'efficacia del lavoro del commissario, ai giornalisti ha spiegato: «La gestione commissariale, sia essa per motivi di condizionamento della criminalità organizzata, sia essa per crisi politiche come quella che purtroppo ha connotato questo periodo storico di Barletta, impone al commissario un comportamento totalmente impegnato nella gestione dei problemi del luogo». Il riferimento esplicito è alle due principali tematiche che sono state presentate al dottor Alecci: i numerosi cantieri aperti, che destano preoccupazione anche per i disagi alla viabilità cittadina, e alla gestione degli eventuali fondi legati al PNRR. Insomma, ha voluto rassicurare tutti ribadendo il suo impegno ad affrontare sin da subito tutte le problematiche della città.

Ha infine espresso il desiderio di non andar via da Barletta senza aver lasciato un segno, un buon ricordo, per gli anni futuri.
Commissario Alecci JPGCommissario Alecci JPGCommissario Alecci JPGCommissario Alecci JPGCommissario Alecci JPGCommissario Alecci JPGCommissario Alecci JPGCommissario Alecci JPG
  • Commissario prefettizio
Altri contenuti a tema
Barletta contro la violenza, BarlettaViva incontra il commissario Alecci Barletta contro la violenza, BarlettaViva incontra il commissario Alecci «I cittadini devono stringersi attorno alle istituzioni, la paura va trasformata in energia positiva»
19 Incontro con il commissario prefettizio: sicurezza, vicenda Lidl, PNRR, sottovia via Andria Incontro con il commissario prefettizio: sicurezza, vicenda Lidl, PNRR, sottovia via Andria Ad incontrarlo c'erano Giuseppe Bufo, Michele Dicorato, Gaetano Delzio, Leonardo Binetti e Ruggiero Vaccariello
Il Comune di Barletta aderisce alla campagna sulla fibromialgia Il Comune di Barletta aderisce alla campagna sulla fibromialgia L'iniziativa voluta dalla Regione Marche coinvolge numerosi comuni italiani
Pronto soccorso, emergenza personale: il Commissario di Barletta si rivolge alla Asl BT Pronto soccorso, emergenza personale: il Commissario di Barletta si rivolge alla Asl BT Alecci ha richiesto maggiori informazioni per disporre un intervento da parte del Comune
Arriva a Barletta il commissario prefettizio Francesco Alecci Arriva a Barletta il commissario prefettizio Francesco Alecci Nominato in mattinata dal prefetto Valiante
Nominato il commissario prefettizio di Barletta, è il dott. Francesco Alecci Nominato il commissario prefettizio di Barletta, è il dott. Francesco Alecci Si insedierà in mattinata
1 Nuova vita per via Milano, ascoltati i disagi dei residenti Nuova vita per via Milano, ascoltati i disagi dei residenti Iniziativa del commissariato prefettizio in seguito alla nota di esercenti e associazioni del quartiere
Gli ultimi provvedimenti per Barletta da parte del commissario prefettizio Gli ultimi provvedimenti per Barletta da parte del commissario prefettizio PRG, regolamento edilizio e servizi bibliotecari tra le decisioni di Tufariello
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.