Giovani
Giovani
Politica

Giovani e politica, voce ai ragazzi di Barletta

Impressioni e pensieri dopo le ultime elezioni politiche

Lo spazio che viene dato ai giovani nella nostra città non è mai abbastanza, è sempre poco e ridimensionato. Da un po' di tempo alcuni giovani stanno cercando di muovere le acque e far sentire la loro voce organizzando eventi, anche attenti ad organizzarlo in zone della città da rivalutare e rivalorizzare.

Come in altre occasioni abbiamo voluto dar voce ai nostri giovani cittadini, interrogandoli questa volta su temi ancora molto caldi, e che il sabato sera nelle cene tra amici fanno ancora discutere: temi politici.

Le domande prese in considerazione sono state principalmente due:
  • "Un commento al risultato delle elezioni politiche"
  • "Come state vedendo il progetto della formazione di questo governo, anche considerando le fresche elezioni dei presidenti di Camera e Senato?"
Il primo a risponderci è stato un ragazzo da poco diciottenne, Giovanni, che il 25 settembre, per la prima volta, si è trovato a dover entrare in una cabina elettorale e ci ha detto: «È stata una forte emozione, sentirmi partecipe e responsabile nel mio piccolo, del destino della nostra Nazione, sì, l'ho vissuta proprio così, perché un voto è sempre un qualcosa di importante e fondamentale, che può cambiare le sorti del nostro paese in meglio o in peggio. Purtroppo diversi miei amici non si sono informati come me, ho provato a far leggere loro qualche articolo giornalistico, per far esprimere loro liberamente il voto, ma purtroppo è andata a finire con amici che non andavano a votare oppure che hanno votato quasi a caso».

La seconda ragazza, laureata da qualche giorno, ha voluto rispondere solo alla seconda domanda (sulla prima ha preferito non esprimersi), e ci ha detto: «Lo stiamo vedendo, la solita destra che si fa i dispetti a vicenda, chissà dove andremo. Hanno eletto due persone per la presidenza alla Camere e al Senato, per me molto discutibili, ma d'altro canto rispecchiano i voleri e i pensieri della destra, fazione ampiamente votata dal popolo, quindi staremo a vedere, magari verremo sorpresi tutti da un buon governo!». Poi la ragazza ha voluto continuare esprimendo un suo disappunto: «In occasione di questa intervista, vorrei approfittare per sottolineare che - a differenza di alcune città a noi vicine, in particolare la città di Andria - a Barletta non sono stati organizzati eventi a favore della conoscenza dei vari candidati del nostro collegio per il quale avremmo votato, e anche sulle modalità di voto, cosa che ad Andria è anche stata organizzata con più eventi, e sottolineo organizzati da dei gruppi giovanili».

Poi Mario, un ragazzo di 20 anni, ci ha fatto i complimenti, anche solo per aver posto ai giovani delle domande del genere, e ringraziando per aver dato voce ai ragazzi che potrebbero essere parte attiva della città e continua dicendoci: «Ho notato che erano candidati diversi esponenti della nostra città, sono contento per i risultati di tutti, anche se personalmente non sono contento del risultato a livello nazionale, ma quello ha inciso molto. Ma sono fiducioso, vedremo cosa si saprà fare anche se ora in molti si lamentano del risultato e delle persone… a quel punto io mi chiedo, se tutti si lamentano, qualcuno deve pur averli votati! Vorrei solo che l'unico senatore barlettano eletto potesse dar voce e far qualcosa per il nostro territorio e in particolare per la nostra città, senza vedere il colore e orientamento della fazione politica».

I temi espressi dai nostri ragazzi sono stati tanti, dal sollecitare risposte e aiuti dal Governo per tutta la popolazione Italiana, con gli occhi particolarmente puntati anche sulla nostra città, al sottolineare l'importanza del voto libero e consapevole, tanto combattuto dai nostri avi anni addietro. L'Italia attraversa un momento difficile, ma siamo speranzosi: alcuni dei nostri ragazzi barlettani sono fiduciosi di poter vedere qualcosa di diverso e un mondo in cui anche loro possano anche loro aver voce in qualche modo.
  • Giovani e adolescenti
  • Missione politica
Altri contenuti a tema
“Barletta odia i giovani”, attivisti a confronto sulle problematiche giovanili “Barletta odia i giovani”, attivisti a confronto sulle problematiche giovanili Un appello alle istituzioni a tutelare la "voce del futuro"
Barletta Odia i Giovani: le nuove generazioni prendono parola Barletta Odia i Giovani: le nuove generazioni prendono parola Assemblea pubblica presso Parco dell'Umanità
Stelle cadenti in spiaggia, Barletta pronta per la notte di San Lorenzo Stelle cadenti in spiaggia, Barletta pronta per la notte di San Lorenzo Un anno fa la festa si trasformò in una notte di degrado
Premio America Giovani, riconoscimento per il giovane barlettano Ruggiero Frisardi Premio America Giovani, riconoscimento per il giovane barlettano Ruggiero Frisardi La premiazione ha coinvolto circa 300 talenti provenienti da tutto il territorio nazionale
Violenza e criminalità, cosa ne pensano i giovani barlettani? Violenza e criminalità, cosa ne pensano i giovani barlettani? «Viviamo una vita di timore, ansia e preoccupazione ed abbiamo paura anche ad uscire»
1 Allarme vandalismo a Barletta, interviene l'Ordine degli psicologi Allarme vandalismo a Barletta, interviene l'Ordine degli psicologi I residenti chiedono più sicurezza e controlli da parte delle forze dell'ordine
Scomparso da Barletta, si cerca un ragazzo di 24 anni Scomparso da Barletta, si cerca un ragazzo di 24 anni Si chiama Michele, l'appello diffuso da "Chi l'ha visto"
Firmato il Patto educativo per il territorio Bt: tra laboratori e attività Firmato il Patto educativo per il territorio Bt: tra laboratori e attività Il documento è ispirato ai principi diffusi da Papa Francesco per le giovani generazioni
© 2001-2023 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.