Aiuto
Aiuto
Servizi sociali

Equofront, il comune di Barletta lancia il servizio civile universale

Quattro volontari selezionati forniranno supporto e risposte agli immigrati

Da oggi si è dato avvio al progetto di servizio civile universale "Equofront" del Comune di Barletta, coordinato dal Settore Servizi Sociali.

Per i primi tempi i quattro volontari selezionati lavoreranno in smart working portando avanti il progetto nella parte che riguarda l'attività di formazione generale che verterà sulla storia e sui principi che regolano il servizio civile. A queste lezioni interattive seguirà una formazione specifica sull'area di intervento prioritaria quella dell'assistenza ai migranti. Quest'ultima, in particolare, si propone di trasferire ai volontari le conoscenze e competenze atte a rispondere in maniera adeguata alle richieste d'informazione e supporto degli immigrati affinché questi riescano a muoversi con maggiore facilità all'interno della rete di servizi, comunali e non, ad essi dedicati.

In un secondo tempo il progetto "Equofront" prevede lo sviluppo di azioni e interventi tesi a favorire l'integrazione superando il concetto di tolleranza per sostituirlo con quello di "cittadinanza", limitare le condizioni di disagio ed emarginazione dell'immigrato, che possono poi sfociare in situazioni di devianza sociale e violenza.
  • Immigrazione
Altri contenuti a tema
37 Progetto "S.PR.INT": potenziare il sistema di governance dell'immigrazione sul territorio Progetto "S.PR.INT": potenziare il sistema di governance dell'immigrazione sul territorio Verrà attivato un Polo Sociale per l'inclusione
"Romanzo Caporale", Gagliani racconta a Barletta le catene del migrante "Romanzo Caporale", Gagliani racconta a Barletta le catene del migrante La morte dei dodici braccianti e migranti, avvenuta nelle campagne del foggiano, ha ispirato il libro sul caporalato pugliese
Giornata Mondiale del Rifugiato, film e dibattito a Barletta con Oasi2 Giornata Mondiale del Rifugiato, film e dibattito a Barletta con Oasi2 Appuntamento giovedì prossimo nell'antiteatro dei Giardini del Castello
Contro il decreto sicurezza la posizione di gruppi e associazioni di Barletta Contro il decreto sicurezza la posizione di gruppi e associazioni di Barletta Si allarga l’adesione al coordinamento per i diritti umani
4 No al decreto sicurezza di Matteo Salvini nella Bat No al decreto sicurezza di Matteo Salvini nella Bat Dalla sede della Cgil Bat l'appello ai sindaci: «Rispettate la Costituzione»
5 Decreto sicurezza: l'appello della Comunità Oasi2, gestore SPRAR di Barletta Decreto sicurezza: l'appello della Comunità Oasi2, gestore SPRAR di Barletta «L’applicazione pedissequa del decreto rischia di danneggiare decine e decine di persone»
No al “Decreto sicurezza”, nella Bat nasce un coordinamento per i diritti umani No al “Decreto sicurezza”, nella Bat nasce un coordinamento per i diritti umani Oggi ad Andria la presentazione del documento-appello
1 Decreto Salvini, la mozione di "Italia in Comune" approvata a Barletta Decreto Salvini, la mozione di "Italia in Comune" approvata a Barletta A seguire, la rettifica da parte dell'amministrazione comunale
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.