Neve
Neve
Territorio

Emergenza maltempo, il Pd invoca lo stato di emergenza

Mazzarano: «Troppi disagi e pericoli alla sicurezza dei cittadini»

"Le avverse condizioni meteorologiche e le eccezionali nevicate che stanno interessando la Puglia, con il carico di disagi e pericoli alla sicurezza e alla salute dei cittadini che ne conseguono, meritano la dichiarazione di stato di emergenza e la richiesta di stato di calamità naturale in agricoltura". A dichiararlo è Michele Mazzarano, presidente del gruppo Pd in Consiglio regionale, dopo l'ondata di maltempo che ha messo in seria difficoltà l'intera regione.

"Intere comunità isolate, grande e piccola viabilità bloccata, ospedali irraggiungibili – ricorda infatti l'esponente del Pd - delineano una situazione che non può essere fronteggiata con mezzi ordinari. Occorrono strumenti e fondi aggiuntivi nonostante la nostra Protezione Civile regionale stia affrontando quanto nelle sue possibilità con lo straordinario spirito di abnegazione dei suoi uomini. I Comuni fanno fronte, a volte in grande difficoltà, a tutte le emergenze - prosegue - che si presentano per i propri cittadini, nonostante la scarsità di strumenti e risorse".

"Pertanto la Giunta regionale, insieme alla Protezione Civile, valuti le condizioni – spiega Mazzarano - per chiedere la dichiarazione dello stato di emergenza". Secondo il capogruppo del Pd, inoltre, "la situazione dei campi richiede il riconoscimento dello stato di calamità naturale per l'agricoltura gravemente colpita dalle abbondanti nevicate. Si registrano – sottolinea - gravi danni agli agrumeti, alla produzione di ortaggi e ai vigneti di uva da tavola che hanno ceduto sotto il peso della neve. Inoltre sono in grave stato di sofferenza gli allevamenti di animali e le aziende zootecniche rimaste prive – conclude - di acqua ed energia elettrica".
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Sicurezza
  • consiglio regionale
  • Maltempo
Altri contenuti a tema
Guardie particolari Giurate, «contratto collettivo scaduto e stipendi inaccettabili» Guardie particolari Giurate, «contratto collettivo scaduto e stipendi inaccettabili» Interviene il consigliere regionale Caracciolo
Giornata Mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro: l’evento presso la Sala Rossa del Castello Giornata Mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro: l’evento presso la Sala Rossa del Castello Si svolgerà la cerimonia di premiazione dei vincitori della 4^ edizione del concorso “La tua idea di sicurezza”
L'appello dei commercianti di Barletta: «Pericoli e poca sicurezza incombono sul nostro lavoro» L'appello dei commercianti di Barletta: «Pericoli e poca sicurezza incombono sul nostro lavoro» L'associazione "Le Strade dello Shopping" interviene dopo la morte di Giuseppe Tupputi
1 «Questo è un territorio in pericolo, in fortissimo pericolo» «Questo è un territorio in pericolo, in fortissimo pericolo» Montaruli (Unibat): «La sicurezza di cittadini ed imprese non è solo un problema di “pubblica sicurezza”»
Minacciato di morte, Michele Rizzi ricorda l'episodio di 11 anni fa Minacciato di morte, Michele Rizzi ricorda l'episodio di 11 anni fa «Mi volevano assegnare una scorta ma rifiutai»
Sicurezza, giorni oscuri per Barletta: «Serve educazione alle regole» Sicurezza, giorni oscuri per Barletta: «Serve educazione alle regole» Interviene l'ANPS - AssoPolizia di Barletta: «Il momento di particolare degrado richiede un forte intervento dello Stato»
Tentato furto in un campo fotovoltaico di Barletta Tentato furto in un campo fotovoltaico di Barletta In quattro stavano tentando il colpo: sul posto Vegapol e Carabinieri
Maltempo in Puglia, domani possibili nevicate anche a bassa quota Maltempo in Puglia, domani possibili nevicate anche a bassa quota Già innevate diverse zone del Sub-Appennino Dauno
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.