Carabinieri Barletta
Carabinieri Barletta
Cronaca

Droga e un'arsenale di armi: i dettagli dell'operazione “Red Eagles” a Barletta, Andria, Canosa, Orta Nova e Cerignola

Condannati in via definitiva 7 persone per associazione armata finalizzata al traffico e spaccio di stupefacenti

Dalle prime ore di questa mattina, i Carabinieri del Comando Provinciale di Barletta-Andria-Trani e della Compagnia di Cerignola, con il supporto dei reparti specializzati dello Squadrone Eliportato Carabinieri Cacciatori Puglia, della C.I.O. dell'11° Reggimento Carabinieri "Puglia" e del 6° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Bari, hanno dato esecuzione a 11 provvedimenti definitivi di esecuzione pena, di cui 7 di carcerazione e 4 di carcerazione con contestuale sospensione pena, emessi dall'Ufficio Esecuzioni Penali della Procura Generale presso la Corte d'Appello di Bari, conseguenti le tre fasi di giudizio originate dall'operazione cd. "Red Eagles".

Gli 11 soggetti, definitivamente condannati alla reclusione in carcere con condanne definitive comprese da 6 mesi a 15 anni e 10 mesi di reclusione, sono stati ritenuti responsabili a vario titolo di associazione per delinquere armata finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti.

Le condanne definitive, arrivate al termine del previsto iter giudiziario, sono la naturale conseguenza di una articolata e complessa attività investigativa svolta dal N.O.R. – Sezione Operativa della Compagnia di Barletta (BT) conclusa nel 2015. La predetta indagine, denominata "Red Eagles", fu caratterizzata dall'esecuzione di numerose intercettazioni telefoniche e pedinamenti che interessarono tutto il territorio nazionale. Nell'ambito delle investigazioni, concluse con l'esecuzione di numerose misure cautelari emesse dal GIP di Bari, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, eseguite la mattina del 3.11.2016, si accertò l'esistenza di 3 diversi sodalizi criminali di matrice cerignolana, andriese e tranese che, in collaborazione tra loro ed avvalendosi di paritetiche organizzazioni strutturate di matrice albanese, pugliese e siciliana, erano dediti all'importazione di ingenti quantitativi di marijuana dall'Albania, nonché di cocaina da Roma, Milano e dalla Sicilia.

Le indagini, durate circa 2 anni, consentirono l'apertura di nuovi filoni investigativi, iscritti sotto nuovi procedimenti penali, che consentirono il sequestro di circa 20 kg di cocaina, oltre una tonnellata di marijuana ed un arsenale di 47 armi di vario genere nonché di sventare un sequestro di persona a scopo estorsivo con conseguente liberazione dell'ostaggio.

I provvedimenti di esecuzione pena sono susseguenti al rigetto del ricorso per Cassazione proposto dai condannati. Le posizioni dei restanti indagati sono state definite a seguito di riti alternativi che hanno determinato l'irrogazione di pesanti condanne.

Espletate le formalità di rito, 7 dei condannati sono stati associati alle Case Circondariali di competenza.
  • Carabinieri
Altri contenuti a tema
Assalto a un'autocisterna di carburante a Barletta Assalto a un'autocisterna di carburante a Barletta L'autista è stato poi rilasciato in campagna dai malviventi
La sesta provincia celebra per la prima volta l’anniversario di fondazione dell’Arma dei Carabinieri La sesta provincia celebra per la prima volta l’anniversario di fondazione dell’Arma dei Carabinieri Cerimonia in Piazza Duomo a Trani, con il riconoscimento per 11 militari del territorio
Per la prima volta la Bat celebra l'Arma dei Carabinieri Per la prima volta la Bat celebra l'Arma dei Carabinieri La cerimonia per i 208 anni si svolgerà questa sera a Trani
Pattuglie dei Carabinieri per contrastare la malamovida a Barletta Pattuglie dei Carabinieri per contrastare la malamovida a Barletta Nel weekend stazione mobile e controlli con l'etilometro: elevate cinque sanzioni al Codice della Strada
Maxi sequestro di droga a Barletta grazie ad un "carabiniere a quattro zampe" Maxi sequestro di droga a Barletta grazie ad un "carabiniere a quattro zampe" Il cane Zilo del Nucleo Cinofili ha aiuto a scoprire 8 kg di marijuana in un condominio di Borgovilla
Mostrava soldi nei suoi video su TikTok, beccato dai Carabinieri di Barletta Mostrava soldi nei suoi video su TikTok, beccato dai Carabinieri di Barletta L’arrestato, ai domiciliari, registrava video in compagnia di altri soggetti: ora torna in carcere
Maxi operazione dei Carabinieri in provincia, in azione 50 militari e nucleo cinofili Maxi operazione dei Carabinieri in provincia, in azione 50 militari e nucleo cinofili Eseguite diverse misure personali e patrimoniali
Controlli straordinari anti-movida tra le strade del centro di Barletta Controlli straordinari anti-movida tra le strade del centro di Barletta I Carabinieri presidiano il centro storico con la stazione mobile
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.