Sepolcro
Sepolcro
Religioni

Carità e fratellanza, raccolta viveri nella Basilica del Santo Sepolcro

L'iniziativa di don Mauro e dell’Arciconfraternita del Santo Legno della Croce per San Giuseppe

L'appello arriva da don Mauro Dibenedetto e dall'Arciconfraternita del Santo Legno della Croce: un gesto solidale per esprimere concreta vicinanza e fratellanza per chi vive nel bisogno. L'iniziativa giunge in occasione della solennità di San Giuseppe, ma sarà possibile donare già dal 12 marzo presso la Basilica del Santo Sepolcro di Barletta.

«Carissimi, attraversiamo periodi difficili. A farne le spese di questo disagio, sono le fasce più deboli della nostra società.

Per questo motivo, noi confratelli della Croce, abbiamo deciso per questo tempo di Quaresima di effettuare una raccolta viveri per tutti i fratelli e le sorelle che attraversano tale disagio. Lo proponiamo nel giorno della festa di San Giuseppe, uomo giusto che ha cooperato al progetto di Dio, e attraverso questo gesto concreto, vogliamo far giungere ai tanti che attraversano un periodo difficile la carezza di Padre Onnipotente.

L'appuntamento è per sabato 19 marzo, Solennità di San Giuseppe, dalle ore 9.00 alle ore 12.30 presso la sede dell'Arciconfraternita sita in Via Ospedale dei Pellegrini (retro Basilica) dove troverete i confratelli che raccoglieranno il vostro gesto di carità. Abbiamo però pensato anche di "prolungare" questo tempo di carità, per questo motivo adibiremo da sabato 12 marzo sino a sabato 19 marzo nella Basilica del Santo Sepolcro, all'interno della cappella della Croce, dei cesti all'interno dei quali potrete lasciare il vostro gesto solidale. Ogni sera i confratelli provvederanno a recuperarli e a ordinarli.

Vi diamo alcuni spunti per illuminare il vostro gesto di solidarietà:
  • cibo a lunga conservazione (latte a lunga conservazione, pasta, scatolame etc.)
  • prodotti per l'igiene personale (bagnoschiuma, rasoi/dopobarba, assorbenti, dentifricio etc.)
  • prodotti per l'igiene della casa (disinfettanti per pavimenti, per la cucina, etc.)
  • prodotti per l'infanzia (pannolini, salviettine, pomate, borotalco etc.)
  • farmaci da banco integri
"Qualunque grazia si domanda a San Giuseppe verrà certamente concessa, chi vuol credere faccia la prova affinché si persuada", sosteneva S. Teresa d'Avila. In Suo onore aiuteremo tanti bisognosi, San Giuseppe non tarderà a far sperimentare anche a noi il Suo Patrocinio».
  • Santo Sepolcro
Altri contenuti a tema
Diretta Rai da Barletta, i ringraziamenti della comunità del Santo Sepolcro Diretta Rai da Barletta, i ringraziamenti della comunità del Santo Sepolcro «Abbiamo aiutato a pregare tante persone specialmente quelle più sole e sofferenti»
12 È polemica per i mezzi Rai parcheggiati vicino Eraclio e il Sepolcro È polemica per i mezzi Rai parcheggiati vicino Eraclio e il Sepolcro «Potevano essere parcheggiati poco più avanti?»
Barletta in diretta su Rai Uno per la Santa Messa Barletta in diretta su Rai Uno per la Santa Messa Domenica saranno presenti le telecamere Rai: disposti divieti di sosta con rimozione in Corso Vittorio Emanuele
«Basta bombolette di Carnevale», danni alle mura della basilica del Santo Sepolcro «Basta bombolette di Carnevale», danni alle mura della basilica del Santo Sepolcro Anche la statua di Eraclio è stata imbrattata con i residui delle stelle filanti spray
Basilica Santo Sepolcro: il programma per la Festa di Maria di Lourdes Basilica Santo Sepolcro: il programma per la Festa di Maria di Lourdes Le celebrazioni avranno inizio l'8 febbraio e termineranno l'11
Nella basilica del Santo Sepolcro una conferenza su "Giustizia e misericordia divina" Nella basilica del Santo Sepolcro una conferenza su "Giustizia e misericordia divina" In occasione della 29esima giornata si Solidarietà pro Terra Santa
Priore Giannini: «Anche al Sepolcro di Barletta non avranno luogo i tradizionali riti religiosi» Priore Giannini: «Anche al Sepolcro di Barletta non avranno luogo i tradizionali riti religiosi» La lettera del Priore Francesco Giannini
È morto l’uomo caduto a ridosso della chiesa del Sepolcro di Barletta È morto l’uomo caduto a ridosso della chiesa del Sepolcro di Barletta Lo scorso sabato era stato soccorso dal sindaco Cannito
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.