Noi siamo con Claudio
Noi siamo con Claudio
Cronaca

«Barlettano al cento per cento», lacrime e raccoglimento per Claudio Lasala

Il fratello: «Alla nostra famiglia è stato strappato via il cuore con ferocia e assurdità»

Tante lacrime, una nuvola di palloncini bianchi e un lungo, scrosciante applauso hanno accompagnato l'ultimo saluto a Claudio Lasala. Ieri per Barletta è stato il giorno del cordoglio e del raccoglimento: c'era aria di grande commozione e comunità intorno alla Cattedrale, lì dove proprio a pochi metri si è consumata l'insensata uccisione del giovane barlettano.

Nonostante la pioggia sono stati tanti i cittadini che hanno partecipato al rito seguendolo dallo schermo all'esterno della basilica.
Social Video5 minutiIl funerale di Claudio Lasala
Il ricordo tracciato nell'omelia dall'arcivescovo D'Ascenzo ha commemorato un ragazzo bravo e soprattutto fiero di essere barlettano. «Claudio portava scritto su una maglietta che spesso indossava: barlettano al cento per cento. Attento agli altri, generoso, si stava preparando per dare il suo contributo personale a questa nostra società nella Guardia di Finanza, non ha accettato di piegarsi davanti alla prepotenza di chi non comprende bellezza, bontà, rispetto, dignità, giustizia, fratellanza. Barlettano al cento per cento».

Tanto il dolore emerso dalle parole pronunciate dal fratello di Claudio: «Alla nostra famiglia è stato strappato via il cuore con ferocia e assurdità. È assurdo che nelle strade dell'Italia intera accadano episodi del genere così frequentemente. Mi chiedo: come possiamo restare in silenzio e subire tutto questo male?».

E ha infine concluso: «Spero che il sacrificio di mio fratello porti a qualcosa di buono e di concreto per la sua e la nostra città».

Continuano a giungere tanti pensieri e lunghe riflessioni dopo quanto accaduto. «Con grande commozione ho assistito tramite BarlettaViva all'ultimo saluto a Claudio - sono le parole dell'avv. Michele Cianci - La grande partecipazione, sia personalmente sia attraverso i social, dei barlettani, ha evidenziato che la parte sana della nostra Città è ben più grande di quella malata. Ciò significa che possiamo e dobbiamo farcela. Occorre più coesione da parte nostra occorre più dialogo con i nostri figli da parte nostra, da parte delle scuole e anche delle istituzioni e della politica che deve essere da esempio per tutti. Basta con gli inutili litigi e con inutili battaglie se non sono finalizzate al bene comune, è il bene comune che deve prevalere sull'egoismo di quei pochi che macchiano la nostra città e la nostra esistenza. Rimbocchiamoci le maniche e cambiamo percorso. Denunciamo qualsiasi cosa che non corrisponda alla legalità e al bene comune. Claudio è il figlio che ognuno dì noi desidera, era geniale (suo fratello ed i suoi amici lo hanno definito tale) per un progetto che aveva in un cassetto e che spero venga fuori; era un atleta, voleva essere un servitore dello Stato, era ostinato nel raggiungere i traguardi positivi che si poneva, complimenti alla Sua Famiglia per averlo educato così! Chi non desidera Claudio come figlio? Tutti noi lo vogliamo ed allora in onore alla Sua memoria proseguiamo il Suo cammino trasmettendo i Suoi Valori ai nostri figli, perché solo se ci saranno più Claudio avremo un mondo migliore e il suo sacrificio non sarà inutile ma avrà un senso!».
  • funerali
Barletta contro la violenza

Barletta contro la violenza

Sensibilizzazione e informazione: i nostri approfondimenti per sostenere la lotta contro ogni forma di violenza

32 contenuti
Altri contenuti a tema
Corri e cammina 2021, raccolti ben 800 euro per l'Osservatorio Giulia e Rossella Corri e cammina 2021, raccolti ben 800 euro per l'Osservatorio Giulia e Rossella Grazie all'iniziativa della Barletta Sportiva le donazioni serviranno a sostenere il percorso di una donna vittima di violenza
"Cerco Claudio", appuntamento annullato causa maltempo "Cerco Claudio", appuntamento annullato causa maltempo La comunicazione degli organizzatori
Don Donato Lionetti è tornato alla Casa del Padre Don Donato Lionetti è tornato alla Casa del Padre I funerali si terranno domani pomeriggio alla Sacra Famiglia
Trenta giorni fa Barletta perdeva Claudio Lasala Trenta giorni fa Barletta perdeva Claudio Lasala Cosa resta di quella notte un mese dopo
Lo sport corre al fianco delle donne Lo sport corre al fianco delle donne Si concludono con la "Corri e cammina" le attività lanciate dalla Barletta Sportiva per il 25 novembre
Accoglienza e sostegno ai ragazzi, alla scoperta del C.A.Gi. di Barletta Accoglienza e sostegno ai ragazzi, alla scoperta del C.A.Gi. di Barletta «Il melograno che abbiamo piantato farà diventare Claudio una presenza costante per i ragazzi, contro ogni oblio»
Bullismo: i ragazzi ne parlano con le istituzioni al Curci Bullismo: i ragazzi ne parlano con le istituzioni al Curci Molti dei presenti hanno ammesso di esserne stati vittima, un incontro che ha permesso il dialogo e il confronto
1 Il murale del maestro Borgiac dedicato alle donne Il murale del maestro Borgiac dedicato alle donne Le farfalle come simbolo di libertà nella Giornata contro la violenza sulle donne
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.