Assalto al portavalori
Assalto al portavalori
Cronaca

Barletta come nel Far West, assalto al portavalori in pieno giorno

In corso di quantificazione il bottino della rapina in via Canne

Poteva sembrare una scena tratta dalla serie "La casa di carta" quella apparsa sotto gli occhi di decine di persone questa mattina nel quartiere Settefrati di Barletta. Mentre in tanti erano in coda all'interno dell'ufficio postale situato in via Canne, poco prima delle 9.30 di questa mattina, all'esterno una grande concitazione ha attirato l'attenzione dei presenti.

Un gruppo di malviventi - composto in tutto da sei persone (sembrerebbero quattro uomini e due donne) - hanno compiuto un assalto al portavalori della IVRI Sicuritalia da poco giunto all'esterno delle Poste.

Il colpo è andato a segno: è in corso la quantificazione del bottino asportato dal mezzo blindato. I rapinatori sarebbe riusciti a darsi alla fuga a piedi dopo aver incendiato un mezzo da loro posizionato in maniera trasversale lungo la strada per impedire l'inseguimento da parte delle vetture delle forze dell'ordine. Il veicolo (un minifurgone tipo Doblò) è stato completamente divorato dalle fiamme: il fumo nero era ben visibile dalle zone limitrofe, con alte lingue di fiamme, causando spavento e preoccupazione nei residenti del popoloso quartiere di Barletta.
Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco che hanno provveduto allo spegnimento dell'incendio e alla messa in sicurezza dell'area, la Polizia di Stato e i Carabinieri. Coloro che erano all'interno dell'ufficio postale durante l'assalto sono stati fatti uscire. «Un vero incubo», racconta una testimone presente in quel momento all'interno. È giunta anche un'ambulanza del 118 per prestare soccorso ad alcune persone che hanno avvertito dei malori.

Sull'avvenimento sono immediatamente scattate le indagini da parte delle forze dell'ordine, mentre la zona è stata interdetta al traffico veicolare per consentire la rimozione del mezzo incendiato.
8 fotoAssalto a un portavalori in via Canne
Assalto all'ufficio postale di via CanneAuto incendiata in via CanneAuto incendiata in via CanneAuto incendiata in via CanneAssalto all'ufficio postale di via CanneAssalto all'ufficio postale di via CanneAssalto all'ufficio postale di via CanneAssalto all'ufficio postale di via Canne
  • Rapina
  • Situazione di pericolo
Altri contenuti a tema
21 Montaruli: «Emergenza criminale nella provincia Bt» Montaruli: «Emergenza criminale nella provincia Bt» «In questa condizione estrema è diventato peraltro assai difficile fare Impresa»
Assalto portavalori a Barletta, «solidarietà alle guardie giurate» Assalto portavalori a Barletta, «solidarietà alle guardie giurate» La nota di FISASCAT CISL: «Lavoratori vilmente attaccati, fenomeno preoccupante in atto»
30 Assalto portavalori a Barletta, Tiani: «Intollerabile in un Paese civile» Assalto portavalori a Barletta, Tiani: «Intollerabile in un Paese civile» Le dichiarazioni del segretario generale Siap
6 Dopo l'assalto al portavalori a Barletta, Prasti: «Sit-in sotto la Prefettura» Dopo l'assalto al portavalori a Barletta, Prasti: «Sit-in sotto la Prefettura» «Siamo preoccupati perché si tratta del terzo episodio in tre mesi»
Dopo l'assalto, il ritiro delle pensioni sarà effettuato nelle altre sedi Dopo l'assalto, il ritiro delle pensioni sarà effettuato nelle altre sedi La nota di Poste italiane dopo l'evento criminoso di questa mattina a Barletta
1 Emergenza lavoratori stagionali, a Barletta tanti giacigli di fortuna Emergenza lavoratori stagionali, a Barletta tanti giacigli di fortuna Il segretario generale della Flai CGIL Bat Gaetano Riglietti chiede un incontro col sindaco
1 Tre rapine a mano armata in una farmacia di Barletta: «Solo lacrime e senso di impotenza» Tre rapine a mano armata in una farmacia di Barletta: «Solo lacrime e senso di impotenza» La lettera della farmacista e figlia della titolare: «Mia madre minacciata con un coltello. Ci sentiamo abbandonati»
Tentato furto in corso Garibaldi, parla il titolare: «Non ci sentiamo tutelati» Tentato furto in corso Garibaldi, parla il titolare: «Non ci sentiamo tutelati» I due soggetti, di cui un minorenne, sono stati denunciati a piede libero. «Potrebbero tornare in qualsiasi momento»
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.