Vaccini
Vaccini
Cronaca

Vaccino AstraZeneca, il Cts raccomanda: «Somministrazioni solo a over 60»

Possibile una seconda inoculazione con un farmaco diverso

Il vaccino AstraZeneca verrà da oggi in poi utilizzato solo per gli over 60, sulla base delle evidenze scientifiche e della letteratura.

Lo ha comunicato in conferenza stampa, dal Ministero della Salute, il Coordinatore del Cts, Franco Locatelli. «Abbiamo ritenuto opportuno rivalutare le indicazioni all'uso del vaccino a vettore adenovirale di Astrazeneca - ha dichiarato Locatelli - considerando anche il mutato scenario epidemiologico. Il rapporto tra benefici della vaccinazione e rischi declinati, come trombosi in seni inusuali, cambia non solo in funzione dell'età delle persone vaccinate, ma proprio per il mutato scenario».

Le prime dosi quindi di AstraZeneca verranno somministrate solo ad over 60, e lo stesso dicasi per le seconde. Coloro che hanno meno di 60 anni e attendono la seconda dose verranno indirizzati verso la "vaccinazione eterologa", ovvero avranno una seconda dose con un altra tipologia di vaccino.

«Nonostante i fenomeni trombotici dopo la seconda dose sono estremamente rari - ha aggiunto Locatelli - e considerata la disponibilità di piattaforme vaccinali alternative, abbiamo ritenuto opportuno utilizzare un principio di massima cautela».

In merito a questa novità, il Commissario straordinario Gen. Francesco Paolo Figliuolo ha voluto sottolineare che: «C'è la sostenibilità logistica, ci sarà un minimo impatto sul piano vaccinale, ma ritengo che tra luglio e agosto riusciremo a mitigare, se non azzerare, questo impatto. Siamo ad oltre 40.700.000 vaccinazioni, che sono circa il 49% di italiani raggiunti da una prima dose. A fine settembre dobbiamo arrivare ad almeno l'80% dei cittadini italiani raggiungibili dalla vaccinazione».

La "raccomandazione" del Cts, sottolinea il ministro Speranza, sarà tradotta in modo perentorio dal Governo.
  • Coronavirus
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

1802 contenuti
Altri contenuti a tema
51 casi di variante Delta in Puglia, nessuno nella Bat 51 casi di variante Delta in Puglia, nessuno nella Bat Il Presidente della Regione Michele Emiliano si è detto molto preoccupato
Covid, nella provincia Bat 7 contagi e nessun decesso Covid, nella provincia Bat 7 contagi e nessun decesso Sono 106 i casi registrati oggi in Puglia
Campagna vaccinale, superati i 3 milioni di somministrazioni in Puglia Campagna vaccinale, superati i 3 milioni di somministrazioni in Puglia La prossima settimana, nella provincia Bat sarà fatta la prima vaccinazione in ambiente lavorativo
Covid, in Puglia 90 contagi su quasi 7mila tamponi Covid, in Puglia 90 contagi su quasi 7mila tamponi Due i decessi registrati in regione nelle ultime 24 ore
Vaccini anti-covid: 2.994.133 le dosi somministrate sino ad oggi in Puglia Vaccini anti-covid: 2.994.133 le dosi somministrate sino ad oggi in Puglia Il totale è del 95.9% di dosi consegnate
Covid-19: 112 positivi in Puglia, 4 nella BAT Covid-19: 112 positivi in Puglia, 4 nella BAT Registrati 3 decessi
Somministrate il 95% delle dosi consegnate di vaccino anti-covid Somministrate il 95% delle dosi consegnate di vaccino anti-covid Sono 11mila i prenotati della fascia 2006-2009
Lopalco: «Utilizzare questo momento di crisi per una riforma della sanità» Lopalco: «Utilizzare questo momento di crisi per una riforma della sanità» Le parole dell'assessore alla Sanità al workshop a Bari
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.