Scuola e Lavoro

Un indirizzo mail per gli studenti delle scuole della Bat

Può essere utilizzato per far pervenire osservazioni e consigli. Parte il progetto "La scuola che f@rete"

La Provincia Bat ha attivato un indirizzo di posta elettronica (lascuolachefarete@provincia.bt.it) dedicato agli studenti residenti nella sesta provincia pugliese, attraverso il quale possono far pervenire osservazioni e consigli che aiutino a connotare, nel nostro territorio, una scuola a misura di discente. In relazione alle opinioni ed ai suggerimenti espressi fletteranno le valutazioni dell'assessorato provinciale alla pubblica istruzione in materia di politiche scolastiche.

«La nostra - spiega l'assessore Camero - è una scelta che intende andare oltre le semplici enunciazioni di principio sul tema della cittadinanza attiva, in quanto il programma sotteso investe gli studenti Bat del compito di veri stakeholders della pubblica istituzione, introducendo nel panorama politico i canoni base per un bilancio sociale. L'interlocuzione con l'istituzione Provincia renderà i ragazzi subito consapevoli delle risorse sia correnti che di investimento a disposizione e delle difficoltà organizzative e gestionali ordinariamente sofferte, spingendoli a fare con noi l'orientamento mirato alle giovani leve, tenendo conto dei dati aggiornati dell'osservatorio provinciale del lavoro».

La Provincia di Barletta Andria Trani approverà a breve anche una policy degli accessi per il nuovo indirizzo di posta elettronica attivato. «Il nostro fine - prosegue Camero - è quello di creare nei prossimi tre anni, una rete di tutte le scuole di ogni ordine e grado della Provincia, rendendo le nostre agenzie formative maggiormente condivise e partecipate. Sul piano mediatico la scuola che f@rete ci permette di rimettere l'istruzione scolastica al centro degli interessi della società civile, considerando la cultura una risorsa ed il sapere una vera e propria materia prima. Per questo, conto di tirar su al più presto un blog e di allestire un'apposita pagina nel sito ufficiale della Provincia, all'interno della quale linkare tutti i siti web della scuole che si accrediteranno. Non escludo che si possa approdare alla realizzazione di un campus virtuale, attraverso il quale si possa persino interagire con poli universitari convenzionati».

  • Provincia Barletta-Andria-Trani
  • Studenti
  • informatica
  • Pompeo Camero
Altri contenuti a tema
Le consigliere di parità della provincia Bat: «Solidarietà a Raffaella Piccolo» Le consigliere di parità della provincia Bat: «Solidarietà a Raffaella Piccolo» La nota di Rosa D'Alterio e Maddalena Petronelli
Consiglio provinciale, assegnate le deleghe di supporto a Lodispoto Consiglio provinciale, assegnate le deleghe di supporto a Lodispoto L'andriese Lorenzo Marchio Rossi e lo spinazzolese Di Noia i vice-presidenti
Calabrese e Tupputi eletti al consiglio provinciale, gli auguri di Cannito Calabrese e Tupputi eletti al consiglio provinciale, gli auguri di Cannito «Saranno loro a rappresentare Barletta tra i banchi della nostra Provincia»
Eletto il nuovo consiglio provinciale della Bat Eletto il nuovo consiglio provinciale della Bat Ci sono anche i barlettani Rosa Tupputi e Gennaro Calabrese
Reati informatici, conoscere per prevenire e contrastare Reati informatici, conoscere per prevenire e contrastare Questa mattina al Polivalente di Barletta un convegno destinato a forze dell’ordine e studenti
Reati informatici, domani un incontro a Barletta Reati informatici, domani un incontro a Barletta Appuntamento alle ore 9:00 all'ITET "Fermi"
Elezioni provinciali Bat, consegnate le liste: si rinnova il consiglio Elezioni provinciali Bat, consegnate le liste: si rinnova il consiglio Tra i candidati alla carica di consigliere provinciale i barlettani Gennaro Calabrese e Rosa Tupputi
15 Barletta capoluogo unico di provincia, «Noi non ci ritiriamo» Barletta capoluogo unico di provincia, «Noi non ci ritiriamo» Il Consiglio di Stato ha rigettato il ricorso per la "Provincia di Barletta". Interviene la Base del Comitato di Lotta Barletta Provincia
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.