Estate
Estate
Turismo

Tra sole, mare e VIP una Puglia per tutti... tranne che per i pugliesi

Mete turistiche off limits per i portafogli delle famiglie

A giudicare dalle numerose lamentele via social, e dai non pochi articoli di giornale di questo primo scorcio d'estate una cosa è certa: coi prezzi assurdi che circolano, in molte tra le più rinomate località balneari di Puglia, la stragrande maggioranza dei pugliesi potrà accedervi solo come bagnino o cameriere.

Una situazione che a pensarci ha del kafkiano. Un trend che, turisticamente parlando, sta avvicinando la Puglia sempre più al modello "Sharm El Sheik" (con i ricchi forestieri a godersi il sole e il mare cristallino, e con gli abitanti del posto a vendere souvenir per campare) e sempre meno al fantomatico modello California di cui da anni sentiamo parlare.

E a proposito di Puglia e California, quando si parla di Los Angeles e dintorni è facile pensare ad Hollywood e ai suoi VIP. Accade la stessa cosa anche per la nostra regione, meta tra le più gettonate per le vacanze di cantanti, registi, attori, calciatori ecc.

Tutta roba che da pugliesi non può non farci piacere, intendiamoci, ma che a volte viene celebrato con tali vette di parossismo (quando non vero e proprio servilismo) da rasentare il ridicolo: perché passi per il portiere tedesco Manuel Neuer che si è sposato a Monopoli; passi per la masseria acquistata da Bruno Vespa; passi per questo o quel cantante e attore che si gode il nostro mare e le nostre bellezze, ma celebrarne la presenza in aeroporto o mentre sorseggia una cedrata al bar è davvero necessario? No perché di questo passo un giorno o l'altro si arriveranno a scrivere odi alla sosta di qualche famoso musicista nella toilette dell' area dì servizio Saline Est.

E mentre accade tutto questo i prezzi per un ombrellone e due lettini salgono, salgono e ancora salgono. Fino a raggiungere i 120 euro in alcune località, naturalmente con tanto di divieto di introdurre cibo o bevande che non siano acquistati nel lido stesso.

Ci si dirà: è la legge della domanda e dell'offerta, bellezza. E con la Puglia che ormai, turisticamente parlando, va per la maggiore, è anche giusto battere il ferro finché è caldo, il che, per carità, è verissimo.

Però è anche vero che pagare una settimana al mare quasi mille euro a persona laddove neanche tanto tempo fa un milione di lire o poco più era oltremodo sufficiente per una famiglia intera, ci sembra leggermente esagerato: soprattutto in una regione col PIL pro capite tra i più bassi del Paese.

Ed è così che, sempre turisticamente parlando, nasce il paradosso di una Puglia aperta a tutto il mondo tranne che ai pugliesi. A meno che non si tratti di camerieri o bagnini. O magari venditori di souvenir: proprio come a Sharm El Sheik.
  • Estate
  • turismo
Altri contenuti a tema
39 Turismo ecclesiastico a Barletta? «Tanti turisti delusi» Turismo ecclesiastico a Barletta? «Tanti turisti delusi» L'associazione Barletta Ricettiva si rivolge al Vescovo: «Trovano spesso le chiese chiuse, orari di apertura e chiusura poco chiari»
La Puglia meta preferita per chi sceglie di lavorare da remoto in smart La Puglia meta preferita per chi sceglie di lavorare da remoto in smart La provincia di Brindisi al primo posto secondo il report 2021
Il B&B Eraclio premiato da TripAdvisor con il Travellers' Choice Best of the Best 2022 Il B&B Eraclio premiato da TripAdvisor con il Travellers' Choice Best of the Best 2022 Riconoscimento per la struttura barlettana nel borgo San Giacomo
12 Non abbiam bisogno di Briatore. Ma che turismo vogliamo? Non abbiam bisogno di Briatore. Ma che turismo vogliamo? Sempre più numerosi i "vips" che scelgono la nostra regione. Ma il turismo è un'altra cosa
Calciobalilla a rischio? Paragonabile per la legge al gioco d'azzardo Calciobalilla a rischio? Paragonabile per la legge al gioco d'azzardo Il caso nella vicina Margherita di Savoia, dove il gestore di un lido ha già rimosso l'amato "biliardino"
Info-point turistici in Puglia: i Comuni potranno candidare i nuovi progetti Info-point turistici in Puglia: i Comuni potranno candidare i nuovi progetti La domanda potrà essere inviata entro il 28 giugno
Info point turistico, a Barletta sarà potenziato fino a maggio 2023 Info point turistico, a Barletta sarà potenziato fino a maggio 2023 Il Comune comunica che è stato aggiudicato l'appalto per un anno
Turismo, a Barletta l'info point chiude per le elezioni amministrative Turismo, a Barletta l'info point chiude per le elezioni amministrative L'intervento di Barletta Ricettiva: «Chiediamo chiarimenti al commissario Alecci»
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.