Giustizia
Giustizia
Politica

Sì al referendum per i tribunali minori, nuova speranza per Barletta

«Scongiurare definitivamente il rischio chiusura» commenta il consigliere Mennea

La Cassazione ha dichiarato ammissibili i tre referendum abrogativi delle disposizioni contenute nel decreto legislativo del 2012 sulla riorganizzazione degli Uffici giudiziari, depositati lo scorso 11 settembre dalle Regioni Basilicata, Puglia, Sicilia, Campania e Abruzzo. Buone notizie quindi per le sedi distaccate del tribunale di Barletta e di Andria e per tutti gli altri presidi territoriali minacciati dalla riorganizzazione.Resta ancora speranza per i tribunali minori: infatti la Cassazione ha ritenuto ammissibili i referendum che potrebbero salvare una volta per tutte anche le sedi di Barletta e di Andria. «E' una battaglia in cui ho sempre creduto – ha dichiarato il consigliere regionale Ruggiero Mennea – e oggi registriamo un ottimo risultato positivo per la difesa di importanti presidi di giustizia e legalità nel territorio pugliese, e in particolare nella Bat, dove rischiavano di scomparire per sempre le sedi di Barletta e di Andria».

La riorganizzazione degli uffici giudiziari, nell'ottica della spending review, aveva decretato il rischio di chiusura per alcuni presidi di giustizia attivi ed efficienti nel territorio: «Ecco perché ho combattuto perché queste sedi non scomparissero nell'ottica di un cieco efficientamento delle risorse – continua Mennea – la chiusura della sede di un tribunale porta con sé conseguenze negative non solo per i numerosi lavoratori, ma anche per i cittadini del territorio, che perdono così un punto di riferimento, simbolo di correttezza e legalità. Occorre ribadire che il taglio indiscriminato dei tribunali e l'accorpamento delle sedi ha causato una spesa pari a cinque volte quella risparmiata, a cui si sono aggiunti i disagi per i cittadini, ma soprattutto per i dipendenti dei tribunali e per gli avvocati stessi. Continuo fortemente a sostenere l'insensatezza di questa riorganizzazione: è stato mio impegno sollecitare l'interessamento dell'allora ministro Cancellieri, del presidente del Consiglio regionale e ora ritengo soddisfacente questo sì da parte della Cassazione».

«Oggi l'ammissibilità dei referendum rappresenta un ulteriore passo in avanti verso la salvaguardia di questi storici presidi di giustizia nel nostro territorio – ribadisce il consigliere regionale – e rinnova l'importanza di continuare a testa alta questa battaglia per la difesa dei diritti dei lavoratori e dei cittadini, con l'auspicio che il referendum possa portare al ripristino di queste sedi e scongiurare definitivamente il rischio chiusura».
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Ruggiero Mennea
  • Referendum
  • Tribunale
  • Cassazione
Altri contenuti a tema
1 Mennea risponde: «Il collega Caracciolo stia sereno, da parte mia non c’è alcun addio» Mennea risponde: «Il collega Caracciolo stia sereno, da parte mia non c’è alcun addio» «Dimostrerò, come ho sempre fatto, che c’è una notevole differenza tra il mio esserci e il non esserci»
2 Caracciolo risponde a Mennea: «Quanto affermato non corrisponde al vero» Caracciolo risponde a Mennea: «Quanto affermato non corrisponde al vero» «Non possiamo accettare illazioni di questo tenore, poiché si va ad infangare la trasparenza, la credibilità e la professionalità del personale»
Mennea: «Prendo le distanze dalla gestione finanziaria del Gruppo PD» Mennea: «Prendo le distanze dalla gestione finanziaria del Gruppo PD» «Da tempo avevo chiesto chiarimenti su alcune voci di spesa, non pubblicate sul sito della Regione Puglia»
Sicurezza sui mezzi pubblici, la proposta di legge di Ruggiero Mennea Sicurezza sui mezzi pubblici, la proposta di legge di Ruggiero Mennea «La sicurezza è al primo posto e di questo me ne farò carico in un incontro che avrò con l’Assessore ai Trasporti»
Omicidio Lamacchia, gli imputati chiedono il rito abbreviato: c'è anche Dario Sarcina Omicidio Lamacchia, gli imputati chiedono il rito abbreviato: c'è anche Dario Sarcina L’investitore, arrestato anche per l’omicidio di Michele Cilli, dovrà tornare in aula il 27 giugno assieme ai due fratelli accusati di favoreggiamento
1 Mennea - Cascella: «Il confronto è utile e produttivo solo se resta sui temi politici» Mennea - Cascella: «Il confronto è utile e produttivo solo se resta sui temi politici» «La segretaria Cascella è incapace di reggere una discussione»
1 Mennea replica: «La mia non è una guerra solitaria al PD» Mennea replica: «La mia non è una guerra solitaria al PD» La risposta a Cascella: «Incapace di opporre serie argomentazioni politiche»
10 Elezioni comunali e bagarre su primarie, la replica del PD di Barletta alle critiche di Mennea Elezioni comunali e bagarre su primarie, la replica del PD di Barletta alle critiche di Mennea Le parole della segretaria Cascella: «Chiediamo l'intervento degli organi di garanzia competenti del nostro partito»
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.