Dune spiaggia
Dune spiaggia
La città

Ripristino dei cordoni dunari lungo la litoranea di Ponente

Protocollo con Legambiente

Le Associazioni Legambiente Circolo di Barletta e Società Italiana di Geologia Ambientale (SIGEA-APS), al fine di promuovere una corretta gestione degli arenili e dei cordoni dunari caratterizzanti il lungomare Mennea di Barletta, sono state promotrici di una importante proposta presso l'Amministrazione comunale quale: "Ripristino e rinatunarlizzazione dei Cordoni Dunari lungo la Litoranea di Ponente" (prot. n. 577 del 04/01/2024). Documento approvato con delibera di Giunta Comunale n.112 del 23/04/2024 al quale è seguita la firma del protocollo d'intesa fra Legambiente, SIGEA-APS e Amministrazione comunale, il 2 Maggio scorso, con prot. 34396.

Questo progetto prevede di dedicare una porzione pari ad almeno il 30% dell'ampiezza della spiaggia emersa del lungomare Mennea (a partire dopo
il lido Massawa) al ripristino e rinaturalizzazione dei "Cordoni Dunari"
promuovendo, in accordo con Bar.S.A. S.p.A., interventi di raccolta dei rifiuti e l'avvio di forme di gestione sostenibile che favoriscono la formazione delle dune. Tali formazioni sono veri e propri habitat
naturali di notevole importanza per la tutela della flora e della fauna presenti lungo la costa.

Un processo che è possibile ammirare lungo spiagge naturali ambite turisticamente come nel Salento, sul Gargano settentrionale o in Sardegna, giusto per citarne alcuni.

A tal proposito il documento prevede di:

- favorire procedure di gestione delle biomasse spiaggiate in
ottemperanza alle Linee guida della Regione Puglia;

- fornire elementi di conoscenza, per gli operatori addetti alle
operazioni di pulizia delle spiagge e per i fruitori della costa in
generale (bagnanti, orticoltori, gestori lidi balneari, studenti, ecc.),
affinché acquisiscano consapevolezza sul reale impatto che le risorse
naturali e l'ambiente costiero subiscono a causa della intensa fruizione
estiva, delle operazioni meccanizzate di pulizia delle spiagge (arature
profonde);

- promuovere attività di tutela, recupero, restauro e valorizzazione delle aree di pregio naturalistico presenti lungo la costa, con attenzione particolare agli arenili.

Certamente il ripristino delle dune costituirebbe un efficace sistema naturale di contrasto agli effetti dei cambiamenti climatici sulle locali coste sabbiose, opinione condivisa anche dalla comunità
scientifica che si sta adoperando per individuare forme di mitigazione agli effetti dei cambiamenti climatici.

Inoltre, il ripristino degli ecosistemi dunari, favorisce una implementazione nell'estensione delle aree verdi pubbliche, come sta già avvenendo in una piccola area sperimentale sempre lungo lo stesso
litorale.

Tutto questo è stato possibile grazie all'impegno sinergico che ha visto l'Amministrazione comunale, nella persona del Sindaco Cosimo Cannito e dell'Assessore all'Ambiente Giuseppe D'Alba, l'UTC del Settore Ambiente e le due Associazioni, lavorare a questo progetto con impegno per favorire il contenimento dell'erosione eolica costiera e non solo.

Le attività di sensibilizzazione da parte delle Associazioni, peraltro previste nel protocollo d'intesa, sono iniziate già da tempo sul tratto del litorale in questione accogliendo numerose scolaresche che hanno potuto apprezzare l'ecosistema di spiaggia e le nidificazioni del Fratino (Charadrius Alexandrinus), protette con cure e attenzione dai volontari. Un piccolo trampoliere, il Fratino, che si sta dimostrando un grande alleato per l'individuazione del piede della "potenziale" duna che si andrà a ricostituire, che rappresenterà un opera naturale per contrastare la dispersione della più grande risorsa dei nostri litorali: la sabbia.

Va ricordato in ultimo, ma non per ultimo, che la presenza di questo piccolo volatile e la sua nidificazione a ridosso delle aree naturali sulle nostre spiagge, è indice di benessere dell'ecosistema e di una
corretta gestione delle aree naturali della spiaggia.

Il protocollo sottoscritto unitamente al rinnovato disciplinare per la pulizia spiagge verranno presentati e condivisi con le autorità competenti della Capitaneria di Porto nei prossimi giorni.
  • Lungomare di Ponente
Altri contenuti a tema
16 I lavori sulla litoranea di Ponente si concluderanno nella prima settimana di luglio I lavori sulla litoranea di Ponente si concluderanno nella prima settimana di luglio Lo comunica Acquedotto Pugliese. Il sindaco: «Prendiamo atto con rammarico. A cittadini e operatori chiedo collaborazione e pazienza»
In dirittura d’arrivo i lavori di Acquedotto pugliese sul lungomare di ponente a Barletta In dirittura d’arrivo i lavori di Acquedotto pugliese sul lungomare di ponente a Barletta Investimento, dell’importo di 3,5 milioni di euro, per risanare il sistema fognario
1 Risanamento scarichi litoranea di Ponente, consegna dei lavori prevista per giugno 2024 Risanamento scarichi litoranea di Ponente, consegna dei lavori prevista per giugno 2024 L'aggiornamento sui social del presidente del gruppo Pd in Regione Puglia, Filippo Caracciolo
2 Litoranea di Ponente, sgomberato immobile occupato abusivamente da cittadino egiziano Litoranea di Ponente, sgomberato immobile occupato abusivamente da cittadino egiziano A comunicarlo il sindaco Cosimo Cannito
«I migranti nella pineta di Ponente vanno aiutati, non allontanati» «I migranti nella pineta di Ponente vanno aiutati, non allontanati» La riflessione di un nostro lettore sull'appello di Barletta Ricettiva, Confcommercio, Fipe e Ape
18 Soggetti senza fissa dimora a Ponente, le associazioni scrivono a Prefetto e sindaco Soggetti senza fissa dimora a Ponente, le associazioni scrivono a Prefetto e sindaco La lettera firmata Barletta Ricettiva, Confcommercio, Fipe e Ape
Accumuli Posidonia, in corso la rimozione Accumuli Posidonia, in corso la rimozione La pianta acquatica marina ha invaso la spiaggia di Ponente
Ripristinata la barriera per l'area pedonale sulla controstrada di Ponente Ripristinata la barriera per l'area pedonale sulla controstrada di Ponente La barriera era stata abbattuta a causa di un sinistro stradale
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.