Guardia di Finanza
Guardia di Finanza
Cronaca

Realizzazione e gestione discarica abusiva, sequestrata azienda di Barletta

Operazione della Guardia di Finanza

La Procura della Repubblica di Trani sta procedendo per i reati di cui agli artt. 256 1° e 3° comma D.lgvo 152/2006 (realizzazione e gestione di discarica abusiva) e illecito amministrativo dipendente da reato ai sensi del D.lgvo 231/2001 (responsabilità degli enti), nei confronti di una impresa di Barletta, operante nel settore del recupero di inerti provenienti da demolizione.

All'esito delle complesse attività investigative, condotte dai militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Barletta e del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale di Bari, il GIP presso il Tribunale di Trani, accogliendo la richiesta del Pubblico Ministero, ha disposto il sequestro preventivo: "impeditivo" dell'intero compendio aziendale sito in una zona compresa tra Andria-Barletta e Montaltino; per equivalente di beni per un valore complessivo di oltre 500 mila Euro dell'impresa; nella forma diretta, di risorse finanziarie, dello stesso importo, in capo all'amministratore dell'impresa sottoposta alle indagini.

Tali attività, disposte anche ai sensi del D.lvo 231/2001, hanno consentito di sottoporre a vincolo reale: diversi rapporti bancari intestati alla società coinvolta e alla persona fisica; le quote societarie e l'intero compendio aziendale, nonché suoli per oltre quattro ettari, situati in Barletta, adibiti a deposito incontrollato di rifiuti speciali.

La capillare attività investigativa su delega dai predetti Reparti Investigativi ha consentito di ricostruire l'attività illecita: i rifiuti, provenienti dal territorio della Provincia BAT, attraverso l'utilizzo di automezzi non iscritti all'albo dei gestori ambientali, venivano recapitati presso la sede dell'impresa in quantitativi superiori rispetto a quanto consentito dall'autorizzazione provinciale (22 volte maggiore della capacità massima istantanea), per essere stoccati su suoli non autorizzati - che venivano, di fatto, utilizzati come discariche - e successivamente avviati al recupero.

L'impresa, per svolgere l'attività, è ricorsa persino ad occupare abusivamente suoli di proprietà dell'Erario, nella disponibilità del Comune di Barletta.

Il totale del materiale illecitamente depositato sui suoli, dal 2019 al 2021, è stato quantificato in circa 28.687 tonnellate. Le peculiari investigazioni sono state espletate in ossequio all'art. 9 testimoniando, ancora una volta, l'impegno profuso dalle FF.PP. costantemente impegnate nella salvaguardia dell'ambiente per la tutela della salute dell'individuo e della collettività.

Si rappresenta che per il principio della "presunzione di innocenza", la colpevolezza della persona sottoposta a giudizio, in relazione alla vicenda, sarà definitivamente accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna.
  • Guardia di Finanza
Altri contenuti a tema
La Finanza di Barletta sequestra oltre 138mila prodotti non sicuri La Finanza di Barletta sequestra oltre 138mila prodotti non sicuri L'esito dell'operazione a tutela della sicurezza dei consumatori
Maxi truffa su bonus edilizi, interviene la Finanza di Barletta: quattro arresti Maxi truffa su bonus edilizi, interviene la Finanza di Barletta: quattro arresti Eseguito sequestro pari a circa 2 milioni di euro
Estorsione ai danni di un imprenditore barlettano, arrestato pluripregiudicato Estorsione ai danni di un imprenditore barlettano, arrestato pluripregiudicato Le indagini delle Fiamme gialle hanno consentito di documentare gli incontri tra la vittima e l’estorsore
5 Sequestrati oltre 55mila litri di carburante nel porto di Barletta Sequestrati oltre 55mila litri di carburante nel porto di Barletta Controllati due mezzi al varco doganale: maggiori controlli in vista del G7
Movida sicura, un venerdì sera di controlli straordinari a Barletta Movida sicura, un venerdì sera di controlli straordinari a Barletta Azione congiunta di Polizia di Stato, Polizia locale e Guardia di Finanza
1 Contrasto al mercato nero dei ricambi auto, illustrata l’operazione congiunta di Polizia e Finanza Contrasto al mercato nero dei ricambi auto, illustrata l’operazione congiunta di Polizia e Finanza Numerosi i controlli effettuati nella Bat: nel mirino delle forze dell’ordine sono finite in particolare due attività andriesi e una di Barletta
Sequestrata un’attività di rivendita al dettaglio di ricambi auto ad Andria Sequestrata un’attività di rivendita al dettaglio di ricambi auto ad Andria Operazione condotta da Polizia di Stato e Guardia di Finanza, con verifiche e controlli in tutta la provincia
Essere donna in divisa: intervista alle donne del comando provinciale Guardia di Finanza di Barletta Essere donna in divisa: intervista alle donne del comando provinciale Guardia di Finanza di Barletta Il lato “rosa” delle Fiamme Gialle, tra sacrifici e abnegazione: approfondimento del Viva Network per l’8 marzo
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.