Commissario Carmela Barra
Commissario Carmela Barra
Istituzionale

Polizia di Stato Barletta, in pensione il commissario capo Carmela Barra

Di origine margheritana, era in servizio dal 1987

Il Commissario capo della Polizia di Stato Carmela Barra, di origine margheritana, è andata in pensione, dopo una vita nella Polizia di Stato salutando amici e colleghi.

- La dottoressa Barra è entrata nel corpo della Polizia di Stato nel 1987 frequentando il 101° Corso per Allievi Agenti presso il Centro Addestramento Polizia di Frontiera di Duino –Trieste.
- È stata assegnata giovanissima al Commissariato di Pubblica Sicurezza Sezionale "Viminale" di Roma, Ufficio di Polizia strategico per la capitale, con competenza territoriale in zona centro, ove sono situati, tra l'altro, il Quirinale, il Viminale e la Stazione Termini. Al suo esordio, è entrata a far parte della Squadra di Polizia Giudiziaria di quel Commissariato contribuendo all'espletamento di numerosi e specifici servizi antidroga, che hanno portato all'arresto di diversi soggetti per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, nonché ha svolto numerosi servizi antiborseggio presso la metropolitana.

- Ha vinto nel 1990 il concorso esterno per Vice ispettori della Polizia di Stato e dopo aver frequentato il corso presso l'Istituto per Ispettori di Nettuno, è stata assegnata nel 1991 alla Questura di Foggia. Qui dimostrando grande impegno e professionalità è stata prima assegnata alla Squadra Mobile, poi trasferita alla Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, occupandosi prioritariamente dei minori e della Squadra di controllo. La dottoressa Carmela Barra dal 1992 al 1996 ha espletato anche numerosi incarichi di docenza presso la Scuola Allievi Agenti di Foggia, insegnando materie come quelle riguardanti le modalità di redazione degli atti di polizia giudiziaria correlate alla normativa di procedura penale. In contemporanea, negli anni che vanno dal 1993 al 1995 ha svolto anche le funzioni di Pubblico Ministero nelle udienze dibattimentali di competenza del Pretore di Foggia.

- È stata poi trasferita nel 2005 a svolgere funzioni di vice dirigente presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Barletta, coordinando altresì numerosi uffici fino a febbraio 2024.
Qui ha rivestito inizialmente incarichi di responsabile dell'Ufficio di Polizia Amministrativa e Sociale, poi dell'Ufficio Misure di Prevenzione e Misure Alternative alla Detenzione, nonché dell'Ufficio del Personale e Affari Generali, ricoprendo sempre l'incarico di responsabile del Commissariato di Pubblica Sicurezza, in assenza del Dirigente.

E' stata incaricata nel corso degli anni di organizzare, presiedere e gestire incontri con ragazzi delle scuole elementari, medie e con giovani delle scuole superiori nell'ambito dei Progetti "PretenDiamo Legalità" ed "Il mio diario", Profondo ed assiduo il contributo dato dalla dottoressa Carmela Barra nel corso dei numerosissimi servizi di ordine pubblico in occasione di eventi importanti, concerti e manifestazioni sportive, come gli incontri di calcio.

Nel corso della carriera il Commissario Barra ha ricevuto encomi e lodi per l'esemplare servizio espletato, ma anche due prestigiosi riconoscimenti: il primo consegnato Venerdì 8 Marzo 2024, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, dal Preside Ruggiero ISERNIA e dal Prof. Luigi CELLAMARE dell'I.I.S.S. "Dell'Aquila – Staffa" di San Ferdinando di Puglia, ove la stessa ha conseguito il suo diploma di maturità; premio di "Studentessa FuoriClasse" 2023-24, riservato a studentesse diplomatesi presso la citata scuola e che hanno ricoperto delicati incarichi nella società.
Il secondo riconoscimento le è stato consegnato Domenica 10 Marzo nel corso della 2^ Edizione 2024 Premio Donna "Donne in divisa", evento organizzato dalla F.I.D.A.P.A. Distretto Sud Est – Sezione Ofantina, Premio Speciale alla memoria di Emanuela Loi, Prima Donna della Polizia di Stato a cadere in servizio. Si tratta di un premio riservato a donne appartenenti a Forze di Polizia e Forze Armate, originarie o che svolgono attività lavorativa nell'ambito del territorio dei Comuni di Margherita di Savoia – S. Ferdinando di Puglia – Trinitapoli. Il Commissario capo della Polizia di Stato Barra è stata insignita del premio donna "donna in divisa" per il suo incessante e costante lavoro e per aver dimostrato grande affidabilità, elevata professionalità e lodevole impegno all'interno della Polizia di Stato, ricoprendo via via incarichi sempre più importanti. Entrambi gli eventi hanno avuto luogo in S. Ferdinando di Puglia presso l'Auditorium della Scuola "Dell'Aquila – Staffa".



Al Commissario Capo Carmela Barra abbiamo chiesto di esprimere un pensiero: "Il 26 Febbraio 2024 ho terminato il mio percorso lavorativo nell'Amministrazione della Pubblica Sicurezza. Entrare a far parte della Polizia di Stato è sempre stato il mio sogno da ragazza, spinta dal fascino della divisa e dal profondo senso di giustizia radicato in me, oltre alla grande passione per questa professione che richiede estremo sacrificio personale e l'indispensabile supporto della famiglia. Durante il percorso lavorativo ho dato sempre ed in ogni circostanza il mio contributo, pur restando a volte dietro le quinte, affinché il merito venisse riconosciuto non alla mia persona ma all'intera squadra della Polizia di Stato con cui avevo lavorato; tutto ciò anche a discapito del tempo dedicato alla famiglia. Ed è per questo che un ringraziamento va ai nostri familiari che ci hanno sempre incoraggiato, in particolare alle persone care che non sono più con noi. In questa circostanza è doveroso per me ricordare alcuni colleghi che mi sono stati vicino e che sono scomparsi prematuramente, l'Isp. Luciano BOLOGNA, grande gentiluomo, il Sovrintendente Giuseppe CAMPANILE, uomo di estrema generosità ed altruismo, e il Sovrintendente Francesco MOROLLA, uomo di elevato coraggio.
Un ultimo pensiero lo rivolgo alla cittadinanza, invitandola ad avere sempre fiducia nelle Istituzioni, rappresentate da donne e uomini che ogni giorno con enorme sacrificio e profondo senso del dovere si occupano di garantire la sicurezza dell'intera comunità, perché la Polizia è sempre vicina alla gente"
a f a c a faf aad f fcf a b bd abdaf b af b c ec e c
  • Polizia di Stato
Altri contenuti a tema
Danni al bar della stazione. Minore scappa da comunità, ora in carcere Danni al bar della stazione. Minore scappa da comunità, ora in carcere Il giovane è stato ritrovato a Barletta. La polizia lo ha portato all’IPM “Fornelli” di Bari
Furto in stazione a Barletta: nei guai due minorenni Furto in stazione a Barletta: nei guai due minorenni I due ragazzi erano stati già più volte segnalati all’Autorità Giudiziaria per altri reati
Prostituzione minorile in strutture ricettive della Bat: arresti della Polizia di Stato Prostituzione minorile in strutture ricettive della Bat: arresti della Polizia di Stato Per la gestione dell'attività venivano utilizzate utenze telefoniche dedicate, inserite in appositi annunci on line
Passaporti in città, nuova postazione mobile nella stazione di Barletta Passaporti in città, nuova postazione mobile nella stazione di Barletta Questa mattina l’inaugurazione: costante l'impegno della Questura per rispondere alle esigenze dei cittadini
La Polizia di Stato celebra la Madonna dello Sterpeto La Polizia di Stato celebra la Madonna dello Sterpeto Ieri mattina l'omaggio alla Santa Patrona
Segue un'anziana nel sottopassaggio di via Milano, poi la rapina Segue un'anziana nel sottopassaggio di via Milano, poi la rapina Arrestato un barlettano di 27 anni: la donna è stata spinta per terra per rubarle la borsa
1 "Questa è una rapina, demm i sold": arrestato barlettano "Questa è una rapina, demm i sold": arrestato barlettano Aveva tentato la rapina all'ufficio postale impugnando un cacciavite
Furti e rapine, scattano avvisi orali e fogli di via: coinvolti alcuni barlettani Furti e rapine, scattano avvisi orali e fogli di via: coinvolti alcuni barlettani Emesse in totale sul territorio provinciale 36 misure di prevenzione a carico di soggetti socialmente pericolosi
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.