Oltre 10mila euro in banconote false, intervengono i finanzieri di Barletta
Oltre 10mila euro in banconote false, intervengono i finanzieri di Barletta
Cronaca

Oltre 10mila euro in banconote false, intervengono i finanzieri di Barletta

I dati della recente operazione delle Fiamme Gialle

I finanzieri del Comando Provinciale di Barletta hanno sequestrato cartamoneta falsa pari ad un controvalore di oltre 10mila euro, a seguito di mirate attività di contrasto alla criminalità economico-finanziaria e della sicura circolazione dell'euro, svolte in sinergia con il Centro Nazionale di Analisi (CNA) delle falsificazioni della Banca d'Italia, competente ad accertare definitivamente l'autenticità o la falsità della banconota sospetta.

Il fenomeno del falso nummario vede la Guardia di Finanza impegnata in prima linea con le prerogative che la legge le attribuisce in modo preminente, al fine di arginare l'immissione sul mercato di denaro contante contraffatto, a tutela del corretto funzionamento dei mercati dei capitali nonché a salvaguardia della fiducia che il pubblico ripone nell'utilizzo della valuta.

In tale contesto, gli approfondimenti delle Fiamme Gialle, oltre che al sequestro della banconota, sono finalizzati a ricostruire l'intera filiera del falso, muovendo dal singolo detentore – spesso ignaro della falsità - fino ad individuare e contrastare le multiformi ipotesi di reato conseguenti.

Le banconote sequestrate dalle Fiamme Gialle della BAT sono in totale 217: primo, nella speciale "classifica", è il taglio da 50 euro (119 banconote), seguito da quello da 20 euro (43 esemplari) e, quindi, in minore quantità i biglietti da 100 e da 10 euro e, in piccolissima proporzione, quelli da 5 euro.

Alla luce degli interventi recentemente eseguiti dalle forze dell'ordine durante i piani di controllo del territorio disposti e coordinati dalla locale Prefettura, il fenomeno dello "spaccio" di denaro falso nella provincia impone di tenere alta la guardia, soprattutto stante le imminenti festività natalizie, un periodo dell'anno durante il quale aumentano i consumi per beni e servizi e conseguentemente la circolazione del denaro è decisamente maggiore.

I cittadini, in particolare, sono esortati a porre la massima attenzione alle banconote ricevute e/o maneggiate. Conoscere gli elementi di sicurezza delle banconote, rinvenibili a questo link, è, infatti, il modo migliore per proteggersi dalle falsificazioni e per evitare la perdita di denaro che deriva dall'aver accettato una banconota falsa.
  • Guardia di Finanza
Altri contenuti a tema
Inchiesta dentisti evasori, Andi Bari-Bat puntualizza Inchiesta dentisti evasori, Andi Bari-Bat puntualizza «La categoria è virtuosa, stigmatizziamo i comportamenti individuali richiamati dalla cronaca»
Guardia di Finanza, il Comandante Interregionale dell’Italia Meridionale in visita a Barletta Guardia di Finanza, il Comandante Interregionale dell’Italia Meridionale in visita a Barletta Nella sede provinciale un incontro con i Comandanti dei Reparti
Inchiesta evasione fiscale dentisti, c’è anche un barlettano Inchiesta evasione fiscale dentisti, c’è anche un barlettano Sequestrati beni per oltre 700mila euro
Sequestro giocattoli non sicuri, il Comune di Barletta ringrazia la Guardia di Finanza Sequestro giocattoli non sicuri, il Comune di Barletta ringrazia la Guardia di Finanza La nota dell'amministrazione comunale
Maxi sequestro di giocattoli, la Guardia di Finanza interviene a Barletta e Andria Maxi sequestro di giocattoli, la Guardia di Finanza interviene a Barletta e Andria Gli oggetti, privi dei requisiti di sicurezza, venivano venduti abusivamente all'uscita delle scuole
Intascavano bonus su lavori mai eseguiti, la Finanza di Barletta scopre la truffa Intascavano bonus su lavori mai eseguiti, la Finanza di Barletta scopre la truffa Tutti i dettagli nella conferenza stampa convocata questa mattina
Truffa e reati tributari: operazione "Cassetto distratto" della Guardia di Finanza di Barletta Truffa e reati tributari: operazione "Cassetto distratto" della Guardia di Finanza di Barletta Eseguite 3 misure cautelari e sequestrati beni per oltre 6 milioni di euro
GDF Barletta, operazione "Prosit": sequestrato champagne contraffatto GDF Barletta, operazione "Prosit": sequestrato champagne contraffatto I controlli sono stati eseguiti nell'ambito delle attività sulla sicurezza dei prodotti
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.