Lite per parcheggio bici elettrica
Lite per parcheggio bici elettrica
Cronaca

Litigano per il parcheggio della bici elettrica: 59enne preso a pugni da un 18enne

L’uomo è stato ferito all’interno del portone della sua abitazione. Dopo la denuncia ai carabinieri

"Si cundend mo?". È l'espressione usata da un ragazzo, appena 18enne, dopo aver colpito con una serie di pugni al volto un 59enne barlettano nel portone di casa, nel quartiere Medaglie d'Oro, nella serata di ieri.

Una violenza bruta, inaudita e ingiustificata, scaturita da una banale discussione. Tutto ha avuto inizio quando il giovane, ormai in maniera abitudinaria, ha aperto il portone d'ingresso dell'abitazione dove vive sua nonna per posizionare la sua bici elettrica sul pianerottolo d'ingresso. Uno spazio comune, stretto, anche per la presenza delle cassette della posta e dei contatori della luce. Ieri sera, però, il giovane è entrato in contemporanea ad un condomino che, vedendolo entrare con la bici, ha chiesto "Non mi dire che vuoi mettere la bici?".

A quel punto la discussione ha assunto toni asprissimi: e se in un primo momento si è fermata solo agli insulti, il ragazzo ha poi spintonato l'uomo e, prendendogli la testa sotto il braccio, ha cominciato a sferrargli una serie di pugni che lo hanno lasciato tramortito. Il 59enne, rimessosi in piedi, ha raggiunto il pronto soccorso del "Dimiccoli", dove si è fatto medicare. La prognosi di guarigione è di dieci giorni, questa mattina la denuncia ai Carabinieri.
  • Carabinieri
Altri contenuti a tema
A lezione con i Carabinieri: nella Bat incontri sulla cultura della legalità A lezione con i Carabinieri: nella Bat incontri sulla cultura della legalità La formazione nelle scuole è finalizzata a trasmettere il rispetto delle regole e delle persone
1 Evasi dal carcere di Trani, preso alla periferia di Barletta uno dei due fuggitivi Evasi dal carcere di Trani, preso alla periferia di Barletta uno dei due fuggitivi Proseguono le ricerche da parte delle forze dell'ordine
Finto “maresciallo dei carabinieri”, ancora truffe per raggirare gli anziani Finto “maresciallo dei carabinieri”, ancora truffe per raggirare gli anziani I consigli dei Carabinieri del comando provinciale Bat per evitare di essere truffati dai malintenzionati
A Barletta diversi controlli dei Carabinieri del Comando provinciale BAT A Barletta diversi controlli dei Carabinieri del Comando provinciale BAT Servizi mirati per garantire la sicurezza stradale da parte dei militari dell’Arma
Carabinieri, intensificati i controlli del territorio dal Comando Provinciale Bat Carabinieri, intensificati i controlli del territorio dal Comando Provinciale Bat Un servizio a largo raggio con controlli a tappeto e perquisizioni per ricerca di armi e stupefacenti
Il Generale Del Monaco in visita alla compagnia Carabinieri di Barletta Il Generale Del Monaco in visita alla compagnia Carabinieri di Barletta Ad attenderlo nella caserma di via Pappalettere tutti i Comandanti delle Stazioni dipendente ed i militari in servizio a Barletta
Aggressione a due carabinieri a Bari, denunciata anche una barlettana Aggressione a due carabinieri a Bari, denunciata anche una barlettana La 43enne avrebbe aiutato i due aggressori nel tentativo di permettere loro la fuga
Truffa un'anziana a Barletta: arrestato 36enne Truffa un'anziana a Barletta: arrestato 36enne Si era finto il nipote della donna chiedendole un'ingente somma di denaro: tempestivo l'intervento dei Carabinieri
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.