Influenza
Influenza
Cronaca

Influenza A H1 N1: tanto rumore per nulla

Lo dice anche il numero, esiguo, delle vaccinazioni somministrate

Sono stati 1.200 i barlettani che, tra novembre 2009 e il 17 gennaio scorso, si sono vaccinati contro l'influenza A H1N1. Se si considera che in tutti e dieci comuni della Asl Bat, le dosi somministrate sono state 6.500, quel numero vuol dire il 18,5%. Vale però la pena capire il significato di tutti i numeri legati a questa campagna di vaccinazione nella Asl del nord barese. Le dosi chieste e arrivate, disponibili per la somministrazione, in base a calcoli, statistiche, mezze prenotazioni e soprattutto panico, sono state 16.000. Questo vuol dire che tra le 6.500 somministrate e quelle disponibili ne sono rimaste 9.500, e di certo non si possono conservare per la prossima influenza. Delle 16.000 dosi i barlettani ne hanno usato il 7,5%.

Tenuto conto che la categoria che si è cautelata maggiormente, con 4.500 dosi somministrate, è quella dei portatori di rischio tra i sei mesi di vita e i 65 anni, vi sono categorie, come quella dei vigili del fuoco, che nella Asl bat sono solo a Barletta, non si sono vaccinati, nonostante rientrassero tra coloro ai quali era consigliato.

Ammesso pure che dal 17 gennaio ad oggi qualcun altro possa essersi vaccinato, l'interesse al rimedio anti influenza è scemato in maniera direttamente proporzionale alla diminuzione del "bombardamento" mediatico sull'argomento. Insomma, calato il sipario sul tormentone influenza, tra malesseri reali e panico e fobie, d'amblais sono diminuiti i casi di H1N1 e l'interesse a vaccinarsi che, forse, non è mai stato elevato.

Che ne sarà ora delle dosi avanzate, più della metà di quelle di cui la Asl è stata fornita, visto che l'influenza sta dando il suo ultimo colpo di coda e poi si riaffaccerà tra sette – otto mesi? E allora avrà anche un nuovo virus, di un altro ceppo più o meno vicino all'aviaria e, soprattutto, i soliti "ministri" del culto della paura e dell'allarme.
  • Influenza
  • Vaccinazioni
  • Asl
Altri contenuti a tema
Il punto settimanale sulla campagna vaccinale anti-Covid in Puglia Il punto settimanale sulla campagna vaccinale anti-Covid in Puglia Proseguono le inoculazioni in tutte le Asl
Nuovi orari hub vaccinale di Barletta per il mese di aprile Nuovi orari hub vaccinale di Barletta per il mese di aprile Il PalaBorgia sarà aperto solo il giovedì mattina
Il nuovo vaccino Novavax arriva in Puglia: 6.500 dosi per la Bat Il nuovo vaccino Novavax arriva in Puglia: 6.500 dosi per la Bat Il nuovo farmaco sarà destinato a chi non ha ancora iniziato il ciclo vaccinale
A Barletta il 63% dei cittadini con più 12 anni ha ricevuto la terza dose A Barletta il 63% dei cittadini con più 12 anni ha ricevuto la terza dose Il punto sulla campagna vaccinale in Puglia
2 Luigi Fruscio nuovo direttore amministrativo della Asl Bari Luigi Fruscio nuovo direttore amministrativo della Asl Bari Il manager barlettano è stato scelto dal dg Sanguedolce
Nella Bat il 60% dei cittadini over 12 ha ricevuto la terza dose di vaccino Nella Bat il 60% dei cittadini over 12 ha ricevuto la terza dose di vaccino Il punto sulla campagna vaccinale pugliese
Il 53% dei barlettani ha ricevuto la terza dose contro il Covid Il 53% dei barlettani ha ricevuto la terza dose contro il Covid Nella Bat l'87% dei cittadini ha ricevuto 2 dosi
Vaccini anti Covid, domani open day a Barletta Vaccini anti Covid, domani open day a Barletta Sarà possibile accedere senza prenotazione dalle 9 alle 12.30
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.