Guardia di Finanza Barletta
Guardia di Finanza Barletta
Cronaca

Guardia di Finanza Barletta, sequestro di oltre 300mila euro: anche orologi di lusso

Il rappresentante di una società aveva omesso il pagamento dell'IVA per un valore equivalente a quello del patrimonio sequestrato

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Barletta, appartenenti alla Compagnia di Trani, hanno sottoposto a sequestro preventivo per equivalente finalizzato alla confisca beni mobili e disponibilità finanziarie, in esecuzione di un sequestro preventivo per un ammontare complessivo di oltre € 320.000, nei confronti di una società e del suo rappresentante legale. L'attività di indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Trani, ha permesso di scoprire l'omissione, da parte del soggetto economico, al pagamento delle imposte, in particolare dell'IVA, per un valore di oltre € 320.000. Nel corso delle operazioni sono state effettuate apposite attività di perquisizione, presso la sede legale della società, e presso il domicilio del rappresentante legale, che hanno portato al sequestro di oltre € 150.000 in denaro contante, nonché di 13 orologi di noti marchi di lusso.

Il mancato pagamento del tributo, oltre ad arrecare un rilevante danno nei confronti dello Stato, hanno concretamente violato la libera concorrenza e il libero mercato, avvantaggiando indebitamente la società in danno alle imprese sane e rispettose delle regole. Al termine delle investigazioni è stato, quindi, offerto alla Procura della Repubblica di Trani un quadro probatorio di elementi idoneo a proporre ed ottenere dal G.I.P. presso il Tribunale di Trani il sequestro preventivo, quale "pretesa erariale", sulle somme depositate sui conti correnti e depositi bancari, sulle quote societarie, sui beni immobili e sui beni mobili registrati per un ammontare complessivo di € 323.777,00.

Queste attività svolte dal Corpo a contrasto dell'economia illegale nel settore imprenditoriale sono finalizzate a garantire un sempre più un efficiente e robusto sistema di legalità economico-finanziaria basato sulla concorrenza leale evidentemente violata nel caso di specie.
  • Guardia di Finanza
Altri contenuti a tema
248° Annuale di Fondazione della Guardia di Finanza: prima volta nella Bat 248° Annuale di Fondazione della Guardia di Finanza: prima volta nella Bat Conferiti riconoscimenti ai militari distintisi in operazioni di servizio
Si celebra nella Bat il 248° anno di fondazione della Guardia di Finanza Si celebra nella Bat il 248° anno di fondazione della Guardia di Finanza La cerimonia si svolgerà nella sede del comando Provinciale. A fare gli onori di casa il colonnello Mercurino Mattiace
La Guardia di Finanza di Barletta effettua un sequestro preventivo in una società di Canosa La Guardia di Finanza di Barletta effettua un sequestro preventivo in una società di Canosa L'ipotesi di reato è omesso versamento all'erario di ritenute
17 Maxi truffa a danno dello Stato, il barlettano Leonetti fermato a Santo Domingo Maxi truffa a danno dello Stato, il barlettano Leonetti fermato a Santo Domingo Gli inquirenti definiscono l'imprenditore il "Re dei bonus" e lo considerano ai vertici del sistema di frode
Guardia di Finanza, al Comandante Carbone gli auguri del senatore Dario Damiani Guardia di Finanza, al Comandante Carbone gli auguri del senatore Dario Damiani «Compito delicato e prestigioso che inorgoglisce l'intera comunità barlettana»
Guardia di Finanza: il Generale di Corpo d’Armata Michele Carbone, nuovo Comandante Interregionale dell’Italia Meridionale Guardia di Finanza: il Generale di Corpo d’Armata Michele Carbone, nuovo Comandante Interregionale dell’Italia Meridionale L'ufficiale generale, originario di Barletta nella sua lunga e prestigiosa carriera ha ricevuto tra l'altro attestazioni di stima dall' FBI - U.S. Department of Justice
Guardia di Finanza, eseguito un sequestro pari a 960mila euro Guardia di Finanza, eseguito un sequestro pari a 960mila euro Nel mirino dei finanzieri due società: scoperta omissione del versamento di ritenute
La Finanza di Barletta sequestra beni per 2,5 milioni ai soci di un istituto di vigilanza La Finanza di Barletta sequestra beni per 2,5 milioni ai soci di un istituto di vigilanza L'ipotesi degli inquirenti è la bancarotta fraudolenta
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.