Teatro
Teatro
Associazioni

Contributi per cultura e spettacolo, «un successo il regolamento comunale»

Soddisfatta l’associazione di categoria “Settore Cultura e Spettacolo Barletta”

«"Più trasparenza, meno arbitrio", recitava lo slogan della nostra associazione che ha accompagnato i tanti momenti di mobilitazione pacifica e costruttiva, come la campagna per l'approvazione di un regolamento per i finanziamenti comunali a sostegno della cultura e dello spettacolo a Barletta. Un documento che potesse anche salvaguardare la dignità del lavoro in campo artistico-culturale, la ricerca, le produzioni inedite- al di là di eventuali scelte arbitrarie, figlie dell'amministrazione di turno- e che evidenziasse quanto fosse importante, anche nella continuità, il sostegno pubblico: perché la cultura è un bene meritorio». Commenta così la notizia dell'istituzione del nuovo regolamento comunale la referente Michela Diviccaro che prosegue nella nota: «È per questo che, l'associazione di categoria "Settore Cultura e Spettacolo Barletta", che ha riunito spontaneamente più di un centinaio di operatori e organizzazioni durante la dura prova della pandemia – e che ancora lascia cicatrici non rimarginate - aveva prontamente risposto all'avviso pubblico, lanciato dal Comune di Barletta nei primi mesi del 2021- dietro nostre sollecitazioni- , a fornire via pec suggerimenti tecnici per perfezionare una prima bozza di regolamento comunale: nel dettaglio, ben diciotto emendamenti, tutti accolti.

E ora è giunto il grande giorno, con l'obiettivo ottenuto dell'approvazione regolamento per l'erogazione dei contributi per attività culturali e di spettacolo, deliberata il 18/01/2022 dal Commissario Straordinario della Città di Barletta, Dott. Francesco Alecci, con l'assistenza del Segretario generale Dott. Domenico Carlucci, il parere tecnico favorevole della Dirigente Dott.ssa Santa Scommegna dell' Ufficio Proponente (Servizio beni culturali e polo museale) e, per la regolarità contabile, del Dirigente Responsabile del Servizio Finanziario Dott. Michelangelo Nigro.

Una delibera in cui è espressamente premiato l'impegno dell'associazione, con le seguenti parole: "Dato atto che in data 2 dicembre 2021 si è svolto un incontro tra i rappresentanti del coordinamento dell'Associazione di categoria "Settore Cultura e Spettacolo Barletta" e l'Amministrazione Comunale in cui è stata sollecitata la prosecuzione del procedimento amministrativo di approvazione del regolamento per l'erogazione dei contributi per attività culturali e di spettacolo".

Ora queste auspicate linee guida si fanno legge per regolamentare l'erogazione dei contributi finanziari che l'amministrazione pubblica vorrà e potrà concedere alle organizzazioni profit e non profit, ai liberi professionisti, agli artisti, ai formatori, ai fornitori di servizi; un regolamento che mira, inevitabilmente, anche a chiarire quale sia l'ecosistema del settore culturale e creativo, dove la produzione - anche se espressa dalle organizzazioni del Terzo Settore - va a creare indotto nell'ambito dei servizi- dai service audio-luce, agli allestimenti, all'editoria, al supporto multimediale, etc.- E se tanto variegata è la platea di beneficiari, più trasparenti e adeguate alla diversa natura delle realtà proponenti devono essere le modalità di interlocuzione e degli affidamenti.

Per questo, Barletta si doterà finalmente anche di un albo, che - come si deduce dall'articolo 3 del Regolamento - prevede due tipologie di soggetti, le cui attività sono "tese a favorire la promozione, valorizzazione e diffusione della cultura, in tutte le sue espressioni" e attinenti a due categorie: le "Attività dello spettacolo (musica, teatro, danza, cinema, spettacolo viaggiante e arti perfomative)" e le Attività culturali (arti visive, letterarie, audiovisive, grafiche, laboratoriali). Il regolamento, inoltre, fissa le tempistiche per la programmazione delle attività, le modalità di selezione dei progetti da sostenere, l'iter burocratico delle rendicontazioni e tanto altro da poter diventare una sorta di vademecum anche per altre amministrazioni .

Un'ottima notizia e un risultato di cui ci sentiamo orgogliosi ma al quale ci auguriamo possa seguire una programmazione culturale condivisa e premiante sotto il profilo dell'investimento pubblico nella produzione artistica e culturale. Un giusto completamento, auspichiamo possa essere impegnare, in via d'urgenza, una quota di bilancio congrua – analogamente a quanto impegnato a ripiano per le attività e i servizi del Teatro Curci, ad esempio – come ribadito nell'incontro del 2 dicembre dallo stesso commissario Alecci, per sostenere la cultura e lo spettacolo a Barletta nel 2022 perché un regolamento senza il congruo stanziamento non avrebbe senso d'esistenza».
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Spettacolo
Altri contenuti a tema
Cultura, le associazioni di Barletta si rivolgono al commissario Alecci Cultura, le associazioni di Barletta si rivolgono al commissario Alecci «Chiediamo la costituzione di un albo delle associazioni e delle imprese culturali e dello spettacolo»
1 140mila per la rievocazione della Disfida 2021, e per le associazioni di Barletta? 140mila per la rievocazione della Disfida 2021, e per le associazioni di Barletta? Le realtà unite nell'associazione “Settore cultura e spettacolo Barletta” si rivolgono con un appello al sindaco e al ministro Franceschini
1 Mobilitazione settore spettacolo di Barletta, in attesa di nuove risposte Mobilitazione settore spettacolo di Barletta, in attesa di nuove risposte Dopo l'occupazione del teatro Curci, l'incontro tra i rappresentanti del comparto e l'amministrazione comunale
“Il silenzio delle arti fa rumore”, occupato il Teatro Curci di Barletta “Il silenzio delle arti fa rumore”, occupato il Teatro Curci di Barletta La protesta dei lavoratori riuniti nell'associazione Settore cultura e spettacolo
“Settore Cultura e Spettacolo Barletta”, ecco come è composto il direttivo “Settore Cultura e Spettacolo Barletta”, ecco come è composto il direttivo Si è svolta la prima assemblea dei soci della neonata associazione dedicata ai lavoratori dell'arte, della cultura e dello spettacolo
Viva la danza a Barletta: «Non era scontato ritrovare la comunità in piazza» Viva la danza a Barletta: «Non era scontato ritrovare la comunità in piazza» La riflessione di una lettrice
Spettacolo a Barletta, i lavoratori chiedono un consiglio comunale monotematico Spettacolo a Barletta, i lavoratori chiedono un consiglio comunale monotematico Michela Diviccaro: «C’è davanti a noi un periodo pieno di incognite e di difficoltà»
2 "Si va in scena", a rilento l'avvio del cartellone di eventi estivi "Si va in scena", a rilento l'avvio del cartellone di eventi estivi L'amministrazione comunale ha incontrato i vincitori del bando pubblico
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.