Consigliere Adelaide Spinazzola
Consigliere Adelaide Spinazzola
Istituzionale

Commissione Affari generali e istituzionali, Adelaide Spinazzola nuovo presidente

Il primo atto su cui il gruppo ha deciso di intervenire è il regolamento sul gioco d’azzardo patologico

La nuova "I Commissione Consiliare Permanente Affari generali ed istituzionali – annona – sicurezza – legalità" è già entrata nel vivo del suo operato. A coordinare i lavori vi è il presidente di commissione Adelaide Spinazzola, al suo fianco il vicepresidente Maffione Rosanna; tra i componenti: Doronzo Carmine, Marzocca Ruggiero e Spinazzola Massimo Antonio.

Al termine della seduta consiliare, svoltasi settimana scorsa, abbiamo incontrato il Presidente Adelaide Spinazzola. «Sono molto felice di presiedere una commissione giovane e desiderosa di fare la differenza. Aldilà delle nostre ideologie politiche e dunque dello schieramento in consiglio (maggioranza - opposizione) siamo consapevoli di dover lavorare per il bene della città e lo facciamo attraverso un gioco di squadra».

«La nostra commissione – prosegue - ha una notevole responsabilità nei confronti dei cittadini barlettani, in quanto oltre a occuparsi di sicurezza e legalità, essa redige i regolamenti amministrativi. Rappresenta il braccio e manovalanza del consiglio comunale, dal momento che elabora le proposte diretta al consiglio».

Il primo atto su cui il gruppo ha deciso di intervenire è il regolamento sul gioco d'azzardo patologico (Gap). Si tratta infatti di una piaga in netta espansione che, dati alla mano, riguarda giovani e adulti. «Il documento era già stato impostato dalla precedente amministrazione, tuttavia, occorre modularlo in base alle nuove disposizioni regionali. Grazie a un valido lavoro di ricerca, è stato individuato il regolamento di un comune cittadino italiano che la commissione ha considerato utile per attuare un sistema comparativo».

Subito dopo la riscrittura del sopracitato, i componenti della nuova commissione si occuperanno del decreto per la salvaguardia degli animali. «In città vige il randagismo a causa dell'abbandono di cani e gatti da parte di padroni sconsiderati. Barletta non offre aree di sgambamento, per questa ragione il cittadino è costretto a portarli a spasso per le strade, "dimenticando" molto spesso di raccogliere le feci canine. Siamo solo alle prime battute ma desiderosi di fare grandi cose per la nostra città».
  • Consiglio comunale
  • Commissioni consiliari
  • Commissione consiliare
Altri contenuti a tema
Ufficio scolastico provinciale, «risultato storico per il nostro territorio» Ufficio scolastico provinciale, «risultato storico per il nostro territorio» La capogruppo PD Rosa Cascella commenta il voto in consiglio comunale
1 Ufficio scolastico Bat a Palazzo San Domenico, le parole del sindaco Ufficio scolastico Bat a Palazzo San Domenico, le parole del sindaco Decisione assunta dal consiglio comunale ieri all'unanimità
8 Consiglio Comunale: approvato il DUP e altri importanti provvedimenti Consiglio Comunale: approvato il DUP e altri importanti provvedimenti Polemiche sul mancato dibattito in aula sulle dimissioni dell’assessore all’ambiente Riefolo
Consiglio comunale del 30 dicembre, due ordini del giorno aggiuntivi Consiglio comunale del 30 dicembre, due ordini del giorno aggiuntivi Si discuterà delle dimissioni dell'assessore Riefolo e dell'ufficio scolastico provinciale
Il 30 dicembre si svolge il consiglio comunale conclusivo per il 2022 Il 30 dicembre si svolge il consiglio comunale conclusivo per il 2022 Nove punti all'ordine del giorno
7 Dibattito sull'uso dell'area ex Eni, «sia verde pubblico a servizio dei cittadini» Dibattito sull'uso dell'area ex Eni, «sia verde pubblico a servizio dei cittadini» Il parere dei consiglieri comunali Antonello Damato e Santa Scommegna
18 Consiglio comunale: resta viva l’attenzione sull’ex area ENI Consiglio comunale: resta viva l’attenzione sull’ex area ENI Approvate variazioni, debiti fuori bilancio e - dopo 21 anni - i “Contratti di quartiere II"
11 «Mi chiami consigliera», episodio sessista in consiglio comunale «Mi chiami consigliera», episodio sessista in consiglio comunale Protagonisti il presidente del consiglio Marcello Lanotte e la consigliera Michela Diviccaro
© 2001-2023 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.