Cisl
Cisl
Attualità

Cisl Fp Bat: «Si rinnovino i contratti in scadenza nella Asl Bt»

La nota del segretario Giovanni Stellacci

La fase acuta della pandemia è stata affrontata superando tante difficoltà, infatti i dipendenti sono stati sottoposti a trasferimenti d'urgenza e carichi di lavoro inauditi. Benché una parte del personale in scadenza a dicembre sia stato assunto per far fronte agli sconvolgenti provocati dal virus SARS-CoV-2, quel personale oggi non è meno necessario di quanto lo fosse negli ultimi mesi, poiché la forza lavoro è appena sufficiente a mantenere standard quali-quantitativi accettabili.

Ciononostante, a circa 170 operatori della ASL BAT, tra i quali, medici, biologi, infermieri, fisioterapisti, TSRM e OSS, il 31 dicembre p.v. scadrà il contratto e pare che solo un esiguo numero beneficerà della proroga contrattuale. Se i contratti non fossero tutti prorogati, l'impatto negativo investirebbe il sistema dell'emergenza urgenza e la rete ospedaliera, oltre ad abbassare complessivamente la qualità dei servizi sanitari. Di recente il Consiglio regionale ha approvato una mozione contenente dei provvedimenti per ridurre le liste di attesa, sebbene il problema delle liste d'attesa abbia più di una matrice, la questione principale, a parere della Cisl Fp Bari-Bat attiene alla carenza di risorse umane. «Se la forza lavoro non è adeguata alla domanda, dichiara Giovanni Stellacci responsabile del Dipartimento Cisl Fp BAT, l'offerta resterà sempre insufficiente nonostante la retorica profusa durante l'emergenza pandemica riguardo ai guasti causati dai tagli alla spesa del personale che avevano preceduto la pandemia. La lezione non è servita. La Delibera di Giunta Regionale n. 1492 del 28 ottobre 2022, recependo le norme vigenti in materia di contenimento della spesa, continua Stellacci, stabilisce che tutte le assunzioni, anche se rientranti nel Piano Triennale del Fabbisogno del Personale, dunque nel tetto di spesa, dovranno essere preventivamente autorizzate dal Dipartimento "Promozione della Salute e del Benessere animale", poiché il vincolo di spesa per il personale è regionale e non più aziendale».

«La Cisl FP Bari Bat ribadisce con forza che è necessario prorogare tutti i contratti in scadenza al 31 dicembre poiché il personale non è in esubero. Il vero problema della ASL BAT, a nostro parere, è l'incongruità, rispetto alle reali necessità delle Unità operative, dei limiti di spesa del personale. Auspichiamo, conclude Giovanni Stellacci, che l'assessore alla salute della Regione Puglia e il Dipartimento Promozione della Salute trovino il modo di attenuare l'impatto dei limiti di spesa consentendo alla Direzione strategica di conservare quanto di buono è stato fatto negli ultimi mesi. La coperta è corta e suo malgrado la ASL BAT dovrà operare scelte strategiche impopolari, di certo non resteremo spettatori immobili».
  • Sindacato
Altri contenuti a tema
Pietro Fiorella eletto segretario generale Filctem Cgil Bat-Foggia Pietro Fiorella eletto segretario generale Filctem Cgil Bat-Foggia Il 42enne sindacalista barlettano: «Salvaguardare i diritti degli operai»
1 Intesa tra i sindacati e i sindaci Cascella e Spina, oggi la firma a Barletta Intesa tra i sindacati e i sindaci Cascella e Spina, oggi la firma a Barletta I segretari Cgil, Cisl e Uil: «Creare opportunità di lavoro e coinvolgere attivamente la cittadinanza»
Rappresentanze sindacali, al voto il pubblico impegno nella Bat Rappresentanze sindacali, al voto il pubblico impegno nella Bat Al voto oggi sino a giovedì per eleggere i rappresentanti nel territorio
I sindacati della Bat manifestano a Barletta I sindacati della Bat manifestano a Barletta Corteo e comizio per cambiare la Legge di Stabilità
Uil: l'eventuale risarcimento, devoluto alle famiglie delle vittime del crollo di via Roma Uil: l'eventuale risarcimento, devoluto alle famiglie delle vittime del crollo di via Roma Ieri nuove audizioni. Si torna in aula il 21 novembre
Ugl: «Bar.S.A. "svenduta" ai privati, sarebbe ulteriore beffa del Comune di Barletta» Ugl: «Bar.S.A. "svenduta" ai privati, sarebbe ulteriore beffa del Comune di Barletta» Nuovo intervento del sindacato, dopo quelli di Cgil, Cisl e Uil
Corvasce: «I parcometri di ultima generazione, delizia e disperazione dei cittadini barlettani» Corvasce: «I parcometri di ultima generazione, delizia e disperazione dei cittadini barlettani» Risposta del delegato provinciale FIADEL all'ing. Nunzio Scarpati, direttore Bar.S.A.
«Contro lo smembramento, la Bar.S.A. va municipalizzata» «Contro lo smembramento, la Bar.S.A. va municipalizzata» Intervento di Alternativa Comunista e del sindacato Cub
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.