Amore e violenza sulle donne
Amore e violenza sulle donne
Associazioni

Cgil per l'eliminazione della violenza contro le donne

La dichiarazione di Dora Lacerenza, segretaria della Cgil Bat

"Per un lavoro di tutto rispetto". È questo lo slogan che quest'anno ha scelto la Cgil per celebrare la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza maschile contro le donne, il 25 novembre 2021. In particolare la Confederazione dedica questa ricorrenza alla ratifica della Convenzione ILO 190 sul contrasto alla violenza e alle molestie nei luoghi di lavoro.

«Un traguardo importante che adesso deve diventare effettivo anche nel nostro Paese dove si sta discutendo un disegno di legge per il contrasto alle molestie anche sessuali nei luoghi di lavoro», riflette Dora Lacerenza, segretaria della Cgil Bat. «Veniamo da un periodo difficile per tutte, la pandemia e le misure di contenimento dell'emergenza sanitaria, ma anche più pesante soprattutto per le donne, il Covid-19 ha messo, purtroppo, in luce una serie di problematiche che hanno aggravato e non poco una situazione già di per sé complessa per le donne, ha acuito queste condizioni di discriminazione e disuguaglianza. Purtroppo sono molte le donne che chiedono di essere aiutate perché vittime di violenza fisiche e psicologiche dentro e fuori i posti di lavoro», afferma Lacerenza.

«Per questo l'impegno della Cgil è quello di lavorare affinché il 25 novembre sia ogni giorno e sempre si condanni la violenza contro le donne. E soprattutto dobbiamo impegnarci tutti insieme, istituzioni comprese, perché la via dei diritti sia alla base di un mondo del lavoro più equo, fatto di stesse opportunità e nello stesso tempo di parità di retribuzione», conclude la segretaria della Cgil Bat.
  • Cgil
Altri contenuti a tema
Arrivo del questore Fabbroncini, la Cgil Bat: «Noi ci siamo» Arrivo del questore Fabbroncini, la Cgil Bat: «Noi ci siamo» La nota del segretario Michele Valente
Morti sul lavoro, Cgil e Uil in presidio davanti alla Prefettura: «Una piaga che va fermata» Morti sul lavoro, Cgil e Uil in presidio davanti alla Prefettura: «Una piaga che va fermata» Sindacati in piazza dopo la tragedia di Firenze
Morti sul lavoro, sciopero edili e metalmeccanici. Presidio in Prefettura a Barletta Morti sul lavoro, sciopero edili e metalmeccanici. Presidio in Prefettura a Barletta A seguito della tragedia di Firenze con la morte di 5 lavoratori la Cgil e la Uil si mobilitano
Protesta trattori, il commento del segretario generale della Flai Cgil Bat Riglietti Protesta trattori, il commento del segretario generale della Flai Cgil Bat Riglietti “Va tutelata l’agricoltura insieme alle lavoratrici e i lavoratori del settore”
Fp Cgil: «I Vigili del fuoco della Bat ancora senza un nuovo Comando» Fp Cgil: «I Vigili del fuoco della Bat ancora senza un nuovo Comando» Doronzo e Rizzi: «Al momento la zona non è stata ancora ripulita dai rifiuti speciali dell’incendio»
Custodia e pulizia bagni giardini alla Bar.S.A. insieme ai dipendenti Custodia e pulizia bagni giardini alla Bar.S.A. insieme ai dipendenti Filcams Cgil Bat, Prasti: «Con l’internalizzazione dei servizi portiamo a casa importanti risultati»
Eolico offshore e impatto occupazionale sulla pesca, preoccupazione della Flai Cgil Bat Eolico offshore e impatto occupazionale sulla pesca, preoccupazione della Flai Cgil Bat Il segretario generale della categoria Gaetano Riglietti: “Quale sarà l’impatto sull’economia del territorio?"
Ufficio scolastico nella Bat, Dell’Olio: “Bene ma ora preoccupati per le mobilità” Ufficio scolastico nella Bat, Dell’Olio: “Bene ma ora preoccupati per le mobilità” La Flc Cgil Bat ha partecipato al tavolo presso l’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia dopo le numerose sollecitazioni
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.