Cosimo Cannito. <span>Foto Ida Vinella</span>
Cosimo Cannito. Foto Ida Vinella
La città

Cannito: «Ancora rifiuti a Tittadegna, porto la Regione in tribunale»

La denuncia del sindaco a margine della presentazione della mostra "Ditelo ai bambini"

«Appena ripulito il vallone Tittadegna è stato subito sporcato da delinquenti e balordi che hanno ritenuto di sporcare nuovamente. Stiamo pensando a qualche altra soluzione di prevenzione e repressione». La denuncia arriva dal sindaco Cosimo Cannito a margine della presentazione della mostra "Ditelo ai bambini" ideata dall'ambientalista Antonio Binetti, protagonista qualche settimana di uno sciopero della fame proclamato proprio 'per denunciare la presenza di una vera e propria discarica abusiva nel vallone Tittadegna.
E C B EBA F B DCABB C A D FEF A CC D B BEB CED AE C C FEB B ADA BCD EC DD E E C B F BE B DD A A CB FCC F B BCD A F C C B EBBBBA A CD D A CB D E D
In seguito alla sua denuncia il vallone è stato poi ripulito dalla Bar.s.a., salvo poi, come detto, essere nuovamente sporcato. Oltre alla questione relativa alla prevenzione del fenomeno dell'abbandono dei rifiuti e al contrasto degli "sporcaccioni" resta in piedi anche la questione delle competenze della pulizia e dello smaltimento dei rifiuti in quella zona. Il Comune di Barletta ha provveduto tramite Bar.s.a. alla pulizia ma allo stesso tempo ha, con un'ordinanza, intimato il Consorzio di Bonifica "Terre d'Apulia" facente capo alla Regione Puglia di procedere con la pulizia o con il rimborso delle spese per la stessa. Tale ordinanza è stata però impugnata: «Il Consorzio e la Regione - spiega Cannito - mi hanno intimato di rimuovere l'ordinanza che ho emanato per dare a loro la responsabilità di rimozione e smaltimento dei rifiuti. Io quella ordinanza non la rimuoverò, andremo in tribunale e una volta per tutte si dovrà sapere a chi spetta il dovere di prevenire ed eliminare i rifiuti nel caso in cui vengano abbandonati da questi delinquenti».

«Noi abbiamo ripulito l'area in questa occasione, ma vogliamo sapere chi dovrà restituirci quei soldi. Sono soldi che appartengono ai contribuenti della città di Barletta. Se il magistrato - conclude il sindaco - dirà che spetta a noi la pulizia allora ne prenderò atto, ma sono convinto che non sarà così, la rimozione non spetta a noi».

  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
Salvarono tre persone in mare, premiati dal sindaco Cannito Salvarono tre persone in mare, premiati dal sindaco Cannito Riconoscimenti per il vice brigadiere della Finanza Nunzio Disalvo e lo studente Giovanni Sfregola
1 PD contro Cannito: «Invece di allargare fronti di conflitto, dovrebbe cercare la collaborazione» PD contro Cannito: «Invece di allargare fronti di conflitto, dovrebbe cercare la collaborazione» Il partito replica alle recenti dichiarazioni del sindaco
Politica, interviene il PD: «Cannito in ritardo sulle linee programmatiche» Politica, interviene il PD: «Cannito in ritardo sulle linee programmatiche» La nota di Cascella, Capogruppo del Partito Democratic
14 Cannito: «Con nuove lampade a led più luce e meno consumi» Cannito: «Con nuove lampade a led più luce e meno consumi» Sostituite 845 armature in 57 strade della nostra città
13 Cannito: «Scuola via Morelli, Lodispoto si arroga meriti che non ha» Cannito: «Scuola via Morelli, Lodispoto si arroga meriti che non ha» La nota del sindaco di Barletta
24 Incontro in Regione, Cannito dice no all'invito di Caracciolo Incontro in Regione, Cannito dice no all'invito di Caracciolo "Ritengo irrituale l'invito a mezzo carta intestata di un partito"
13 Barletta-Martina, il sindaco autorizza l'apertura parziale della gradinata Barletta-Martina, il sindaco autorizza l'apertura parziale della gradinata Disponibili mille tagliandi per la gara in programma domenica 9 ottobre alle 16
7 “Puttilli”, il sindaco Cannito incontra il Barletta 1922 “Puttilli”, il sindaco Cannito incontra il Barletta 1922 A Palazzo di Città il punto sulla situazione capienza
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.