Barletta sotto inchiesta
Barletta sotto inchiesta
Politica

Barletta sotto inchiesta, «amministrazione da rottamare»

Le opposizioni: «Chiediamo le dimissioni di chi ha determinato questo sfascio»

"Contano i fatti ed i fatti di cronaca giudiziaria delle ultime settimane parlano di tre inchieste da parte della Procura della Repubblica su tre scempi amministrativi che hanno un unico comune denominatore: il PD ed il centrosinistra da anni al governo della città di Barletta". E' l'affondo dei Capigruppo delle Opposizioni in Consiglio Comunale, Dario Damiani, Flavio Basile e Gennaro Cefola, rispettivamente, in rappresentanza di Forza Italia, Adesso Puoi e Nuova Generazione.

"Confidando nel lavoro della Procura affinchè possa essere fatta 'verità e giustizia' nella nostra città, è opportuno rimarcare il forte indice di sfiducia dei barlettani rispetto all'operato dell'Amministrazione Cascella. E' incredibile leggere che dal PD, primo partito della coalizione di centrosinistra a sostegno del Sindaco, ci si prodighi in 'un plauso e in un ringraziamento' alla Magistratura per indagini che riguardano la propria Amministrazione. Forse dimenticano di essere maggioranza e non opposizione. Naturalmente è chiaro il tentativo messo in atto dal Partito Democratico di eludere i cittadini, bluffando e offendendo la loro intelligenza. I cittadini di Barletta sanno bene che quei progetti relativi all'erosione della costa, all'orto botanico e alla Disfida 2015 sono da ascrivere a quella parte politica 'fallimentare' che da sempre governa i processi della nostra città. Così come non è vero che la politica e la gestione amministrativa viaggiano su due binari separati. La politica, o meglio chi viene eletto in maggioranza, ha la responsabilità di un'intera città oltre che il dovere di controllare ogni processo amministrativo nel rispetto dei cittadini stessi e dei principi fondamentali di 'legalità e trasparenza'.

Se è vero che la politica e l'amministrazione viaggiano su due binari separati gradiremmo sapere perché tra gli indagati spiccano dirigenti e funzionari storici del Comune di Barletta (da sempre legati ad una certa parte politica) e perché, tra gli indagati stessi, figuri il nome del responsabile della Commissione Patrimonio e Lavori Pubblici del PD? Tali inchieste quindi riportano all'attenzione dell'opinione pubblica importanti tematiche da sempre denunciate dalle Opposizioni: la macchina amministrativa è oramai da 'rottamare', va cambiata! Barletta va rivoltata come un calzino! Dopo questi ultimi accadimenti ci saremmo francamente aspettati 'scuse pubbliche' dal Sindaco Cascella e dalla sua Amministrazione ma invece con arroganza e delirio di onnipotenza si continua ad andare avanti come se nulla fosse accaduto. Noi chiediamo le dimissioni di chi ha determinato questo sfascio: dal milione e 200mila euro di finanziamento persi per l'erosione della costa ad un orto botanico da 2 milioni di euro che non è stato mai aperto sino a giungere alle deliberazioni frettolose e poco chiare sull'evento Disfida che, ricordiamo, non deve essere l'occasione per sperperare denaro pubblico ma l'opportunità di far crescere in termini economici, turistici e culturali la città di Barletta! Sindaco ma non era venuto da Roma per cambiare ed innovare Barletta? E' mai possibile che non riesce a prendere atto di aver fallito? Da domani, se ha una 'dignità', si guardi allo specchio con i suoi assessori, prima di varcare le porte di Palazzo di Città e di continuare a combinare danni all'immagine della città e alle tasche dei barlettani!"».
  • Indagini
  • Centro-destra
  • Dario Damiani
  • Gennaro Cefola
  • Flavio Basile
Altri contenuti a tema
Damiani: «Risultato importante, da Barletta può partire un movimento libero» Damiani: «Risultato importante, da Barletta può partire un movimento libero» Intervista di BarlettaViva al senatore di Forza Italia: «Per Mino Cannito un voto popolare»
26 giugno 1994 – 26 giugno 2022: l'evoluzione del centrodestra a Barletta 26 giugno 1994 – 26 giugno 2022: l'evoluzione del centrodestra a Barletta Dagli anni bui al trionfo elettorale
Zes, approvati tre emendamenti del senatore barlettano Damiani Zes, approvati tre emendamenti del senatore barlettano Damiani «Importanti strumenti di sviluppo economico, enorme opportunità anche per Barletta»
Sicurezza a Barletta: la nota del centrodestra al Prefetto BAT Sicurezza a Barletta: la nota del centrodestra al Prefetto BAT «Un'attenzione particolare alla sicurezza nella città di Barletta, teatro purtroppo negli ultimi mesi di gravissimi episodi di cronaca»
Dario Damiani: «Gravissime accuse rivolte da Emiliano al candidato Cannito» Dario Damiani: «Gravissime accuse rivolte da Emiliano al candidato Cannito» «Noi non alimentiamo il fuoco della polemica e non raccogliamo certe provocazioni»
1 La senatrice Ronzulli ieri a Barletta per Cannito, Damiani: «Doronzo resti coerente» La senatrice Ronzulli ieri a Barletta per Cannito, Damiani: «Doronzo resti coerente» Il candidato sindaco ha girato per il mercato settimanale
1 Amministrative a Barletta, Damiani: «Cannito torna tra i cittadini» Amministrative a Barletta, Damiani: «Cannito torna tra i cittadini» L'intervento del senatore di Forza Italia a 7 giorni dal ballottaggio
Ballottaggio a Barletta, il commento di Dario Damiani sui risultati delle urne Ballottaggio a Barletta, il commento di Dario Damiani sui risultati delle urne «Coalizione compatta e determinata», interviene il senatore di Forza Italia
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.