Sanità
Sanità
Servizi sociali

Sede legale della Asl Bat: approvato lo spostamento a Barletta

La III commissione si esprime positivamente alla proposta di legge. La decisione è stata preceduta dalle consultazioni dei sindaci della Bat

Sede ASL BT: sì a maggioranza in III commissione alla proposta di legge che prevede lo spostamento della sede legale da Andria a Barletta, ma il provvedimento dovrà essere dotato di referto tecnico da parte della Ragioneria e dovrà transitare anche dalla I commissione. E' questa la conclusione dalla seduta odierna della III commissione, presieduta da Dino Marino (PD), preceduta dalle consultazioni con i Sindaci dei Comuni della BAT, con il Direttore generale della ASL BT e il presidente del Collegio dei revisori della stessa azienda.

La proposta di legge era stata presentata dai consiglieri Filippo Caracciolo (PD), Ruggiero Mennea (PD), Francesco Pastore (Gruppo misto) e Giovanni Alfarano (PdL). Due le motivazioni principali portate avanti dagli stessi: la disponibilità immediata di locali adeguati nel Comune di Barletta che hanno ospitato negli anni scorsi le sedi della ex AUSL BA/2 ed il conseguente risparmio di spesa per la casse del SSR.

Nel contempo – è stato fatto presente dal Sindaco di Andria Nicola Giorgino e dal Direttore generale dell'ASL BT Giovanni Gorgoni - è in fase di ultimazione ad Andria una transazione tra il Comune e la ASL BT in relazione alla sede che attualmente ospita gli uffici della direzione generale ed, in particolare, il programma informativo interconnesso con il sistema Edotto della Regione Puglia. La transazione comporterà a breve la rinuncia da parte del Comune alla richiesta di risarcimento, con la consegna alla ASL BT dell'immobile che entrerà a far parte del patrimonio immobiliare della stessa, facendo venire meno il pagamento del relativo canone di fitto.

I commissari hanno votato a maggioranza a favore della Pdl. Il consigliere Angelo Disabato (LPpV) si è astenuto, giustificandola come sollecitazione ad accogliere l'invito rivolto dall'Assessore alla politiche della salute Tommaso Fiore, di investire nuovamente della scelta delle sede della ASL la Conferenza dei Sindaci (in stand by sulla questione da parecchio tempo), assegnando alla stessa un termine temporale entro cui provvedere e prevedendo un intervento sostitutivo della Regione in caso di inadempienza.

Alla fine approvazione della pdl che, comunque, dovrà essere corredata dal referto tecnico della Ragioneria e dalla relativa formalizzazione in I commissione.
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.