Palma
Palma
Territorio

Il punteruolo rosso è arrivato a Barletta?

La palma in via Barberini attaccata dal parassita. Sono necessari controlli

Il punteruolo rosso della palma (foto 1) è un coleottero originario dell'Asia, micidiale parassita di molte specie di palme. Dal 2005 questo parassita è arrivato in Italia, ultimamente anche in Puglia. Su segnalazione di un lettore, la palma si trova in via Barberini, accanto l'ex scuola materna "l'Angioletto".

La pianta manifesterebbe tutti i sintomi dell'attacco del punteruolo, ovvero un anomalo portamento della chioma, che assume un caratteristico aspetto divaricato "ad ombrello aperto". L'abbandono dell'immobile ha coinvolto anche la palma che, acquistata coi soldi dei contribuenti, non è stata più curata, nemmeno potata.

Se la palma fosse stata attaccata e distrutta da una colonia di punteruoli rossi, sarebbero in serio pericolo anche tutte le altre palme presenti in città ,come ad esempio gli esemplari dei giardini del castello, oppure le palme della litoranea di ponente, dato che il punteruolo rosso è in grado i volare e depositare fino a 200 uova in una singola pianta.

Resta il fatto che bisognerebbe operare un monitoraggio da parte degli Osservatori fitosanitari. L'infestazione da punteruolo rosso è un problema che sta investendo tutte le città italiane.

Giardini pubblici e privati, parchi e aree verdi stanno offrendo uno spettacolo pietoso, che è quello di palme ormai morte, abbattute, ingiallite e sfibrate, a causa dell'infestazione di questo voracissimo e letale parassita.

Una vera e propria emergenza che richiede un'azione costante ed efficace per limitare al massimo i già ingenti danni che questa vera e propria infestazione nazionale sta causando.
3 fotoEdificio "Angioletto"
PalmaPalmaPalma
Punteruolo rosso
Rhynchophorus ferrugineus (punteruolo rosso) è originario dell'Asia sudorientale e della Melanesia, dove è responsabile di seri danni alle coltivazioni di Cocos nucifera. A seguito del commercio di esemplari di palme infette la specie ha raggiunto negli anni ottanta gli Emirati Arabi e da qui si è diffusa in Medio Oriente (segnalata in Iran, Israele, Giordania e Territori palestinesi) ed in quasi tutti i paesi del bacino meridionale del Mar Mediterraneo (a partire dall'Egitto dove è stata segnalata per la prima volta nel 1992); risalita sino alla Spagna (prima segnalazione nel 1994), ha successivamente raggiunto la Corsica e la Costa Azzurra francese (2006). La prima segnalazione in Italia è del 2004 e si deve ad un vivaista di Pistoia che aveva importato delle piante dall'Egitto; nel 2005 viene segnalato in Sicilia e quindi in veloce diffusione verso il Nord della penisola: arriva in Campania, portando a morte centinaia di palme secolari in parchi pubblici e nei giardini privati, nel Lazio, torna in Toscana ed è infine anche in Liguria, Marche, Abruzzo e Puglia.
Per lo storico degli alberi Antimo Palumbo il parassita potrebbe portare all'estinzione delle palme nella città di Roma entro il 2015.
La causa della rapida diffusione è principalmente il commercio di esemplari di palma infestati dall'insetto e non riconosciuti tali.

  • Ambiente
  • Verde pubblico
Altri contenuti a tema
1 "Alberi per il Futuro": Barletta ammessa al finanziamento per aumentare il verde pubblico "Alberi per il Futuro": Barletta ammessa al finanziamento per aumentare il verde pubblico Tre le città nella Bat che hanno ottenuto il contributo
La denuncia del comitato Alberi per la vita: «Potature fuori stagione, è uno scempio» La denuncia del comitato Alberi per la vita: «Potature fuori stagione, è uno scempio» La nota dell'associazione ambientalista con il supporto di Italia Nostra
Il Comitato di quartiere Medaglie d'oro incontra l'amministrazione Il Comitato di quartiere Medaglie d'oro incontra l'amministrazione Affrontate criticità quali la sicurezza legata agli alberi in via Vitrani, l'illuminazione e lo stato delle strade
Il comitato di quartiere “Medaglie d’oro” chiede incontro al sindaco Cannito Il comitato di quartiere “Medaglie d’oro” chiede incontro al sindaco Cannito Sul tavolo la manutenzione del verde pubblico
Ministro dell'Ambiente in visita a Barletta, «disappunto per la gestione dell'invito all'incontro» Ministro dell'Ambiente in visita a Barletta, «disappunto per la gestione dell'invito all'incontro» La nota della presidente e dei componenti della Commissione Ambiente
L'associazione 3Place in campo per la pulizia del molo dei pescatori L'associazione 3Place in campo per la pulizia del molo dei pescatori 166 kilogrammi di rifiuti raccolti
11 Le associazioni ambientaliste a Palazzo di città: «Confronto costruttivo con l'amministrazione» Le associazioni ambientaliste a Palazzo di città: «Confronto costruttivo con l'amministrazione» Tanti i temi sul tavolo dell'incontro
Timac incontra i comitati ambientalisti di Barletta Timac incontra i comitati ambientalisti di Barletta L'esito del confronto avvenuto mercoledì nella sede di via Trani
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.