Presepe
Presepe
Religioni

«Il presepe rende tutti un po’ bambini»

In quella capanna rinasce la coerenza

Luca Dicuonzo, pizzaiolo, ha una sincera passione per il presepe artigianale, di cui gli italiani sono maestri. Nelle stanze del dopolavoro ferroviario di Barletta, sono esposti, oltre al suo presepe, anche altri presepi di ogni dimensione, ognuno di questi è la visione personale di un miracolo: la coerenza, contro tutti perbenismi e buonismi, presenti anche nella chiesa cattolica.

Purtroppo, quest'anno i presepi esposti sono meno dell'anno scorso, forse a causa di una crisi che ha un pò inaridito le tasche, ma non le idee, che viaggeranno sempre coerenti e libere da chi usa la religione per i propri scopi ipocriti e falsi. Incontro Luca nelle stanze del dopolavoro ferroviario, mentre fuori la gente si affanna e va di fretta, per non pensare.

Quanto tempo hai impiegato per costruirlo?
«Circa due mesi e mezzo. Ho iniziato a settembre e concluso agli inizi di dicembre, lavorandoci ogni pomeriggio, a volte la notte, dopo il lavoro».

Hai incontrato difficoltà tecniche?
«Non ho trovato grosse difficoltà, tutto è stato molto naturale».

Quali materiali hai utilizzato?
«Polistirolo, ricoperto di stucco e colla vinilica. Il costo complessivo dei materiali si aggira sui 250 euro».

Come è nata questa tua passione per il presepe?
«La passione è nata dieci anni fa, il presepe mi affascina. Ho iniziato col costruire le fontane per i presepi, in seguito mi sono specializzato. Questo è il quarto presepe che realizzo».

Quale significato ha la rappresentazione del presepe, per te?
«E' sempre più difficile sentire l'atmosfera del Natale, ma questa atmosfera la rivivo solo col presepe, che ci rende tutti un po' bambini. Usare la colla, i colori, i pupazzi, assemblare tutto e creare un presepe, mi rende un po' bambino».
8 fotoPresepe di Luca Dicuonzo presso il dopolavoro ferroviario di Barletta
PresepePresepePresepePresepePresepePresepePresepePresepe
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
La 36 esima Edizione del Presepe del Ferroviere si svolgerà dal 13 dicembre al 6 gennaio, nei locali del dopolavoro ferroviario, dalle ore 10.30 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 20.30
  • Chiesa cattolica
  • Ferrovie dello Stato
  • Intervista
  • Santo Natale
  • Artigianato
  • Presepe
  • Tommaso Francavilla
Altri contenuti a tema
No Green Pass, mascherine raccomandate durante le celebrazioni No Green Pass, mascherine raccomandate durante le celebrazioni Non è necessario il Green Pass per l’accesso ai luoghi di lavoro dei lavoratori e dei volontari che collaborano
Barletta celebra il patrono San Ruggero da Canne Barletta celebra il patrono San Ruggero da Canne Sono trascorsi 746 anni dalla “traslazione” delle sue ossa
Barletta si appresta a vivere il Mese Mariano Barletta si appresta a vivere il Mese Mariano Martedì conferenza di presentazione delle iniziative
Madonna di Pompei ospite presso la San Paolo fino al weekend Madonna di Pompei ospite presso la San Paolo fino al weekend Sarà presente a Barletta fino al 24 aprile
Ritorna l'appuntamento religioso della Sacra Spina a Barletta Ritorna l'appuntamento religioso della Sacra Spina a Barletta Si terrà domenica 3 aprile
Francesco Pannofino al “Curci” di Barletta: «Il teatro è emozione» - L’INTERVISTA Francesco Pannofino al “Curci” di Barletta: «Il teatro è emozione» - L’INTERVISTA L’attore interpreta Vincenzo Cantone nello spettacolo “Mine Vaganti” di Ferzan Ozpetek
Barletta celebra il primo anniversario della proclamazione a Venerabile di Don Ruggiero Caputo Barletta celebra il primo anniversario della proclamazione a Venerabile di Don Ruggiero Caputo Le celebrazioni nella chiesa di San Giacomo Maggiore e in Cattedrale
Michele Castagnaro verrà ammesso tra i candidati all'Ordine Sacro Michele Castagnaro verrà ammesso tra i candidati all'Ordine Sacro La celebrazione si terrà domenica 2 gennaio 2022
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.