Incrocio
Incrocio
La città

Il pericolo corre sull'incrocio

Gli "aspiranti piloti" non amano gli incroci. A Barletta lo stop è un optional

Nel centro di Barletta ci sono un paio di incroci, scenario di continui tamponamenti, che rappresentano croce e delizia di agenzie assicurative e avvocati. Il primo incrocio si trova tra via F. d'Aragona e via Andria (foto 2,3,4).

L'incrocio, pur essendo dotato di semaforo e di due cartelli indicanti "stop", è scenario di ripetuti tamponamenti. Nonostante le proteste dei cittadini, la fretta degli automobilisti ha prevalso, dato che via Andria è diventato un rettilineo da percorrere come in un rally.

Attraversando la via di sera, dopo che i negozi sono chiusi e il traffico è diminuito, si potranno osservare auto lanciate a tutta velocità sul rettilineo, il pedone che tenterà di attraversarlo, rischierà di non essere visto dall'automobilista, dato che nella zona la visibilità è scarsa, sebbene ci siano strisce pedonali, invisibili al buio e all'occhio umano (foto 5). L'anno scorso su questo incrocio un anziano trovò la morte.

Altro incrocio da tenere sottocchio è quello tra via Vitrani e via Rizzitelli (foto1), dove non si contano più i tamponamenti avvenuti soprattutto tra le ore 14 e le 16, quando il traffico diminuisce e gli automobilisti possono arrivare a tutta velocità sull'incrocio, sull'esempio del Gran Premio di Montecarlo. Anche questo incrocio è fonte di reddito per avvocati e per automobilisti frettolosi, con buona pace delle compagnie assicurative.

Per risolvere la situazione si dovrebbero appostare dalla mattina alla sera i vigili urbani, necessari anche per multare le auto parcheggiate in prossimità degli incroci, che impediscono la vista agli aspiranti piloti di Forumula 1, che arrivano agli incroci, frenano all'ultimo minuto e tagliano il traguardo dello scontro.
5 fotoIncroci pericolosi
IncrociIncrociIncrociIncrociIncroci
  • Traffico
  • Strade
  • Viabilità
  • Situazione di pericolo
Altri contenuti a tema
7 «Bene la riapertura di via Vittorio Veneto, ma serve una pensilina» «Bene la riapertura di via Vittorio Veneto, ma serve una pensilina» L'appello di un pendolare dopo i lavori
1 Lavori stradali per la sicurezza dei pedoni: ecco le vie interessate Lavori stradali per la sicurezza dei pedoni: ecco le vie interessate Verranno realizzati dossi e potenziata la segnaletica
1 «Con l’arrivo dell’estate via Vitrani la sera diventa una pista da corsa» «Con l’arrivo dell’estate via Vitrani la sera diventa una pista da corsa» La testimonianza di una lettrice, quasi investita da una bici elettrica
Le migliori strade panoramiche intorno a Trani Le migliori strade panoramiche intorno a Trani Quello che ogni proprietario di auto a Barletta dovrebbe sapere sul surriscaldamento del motore
Bitumazione delle strade interessate da lavori AQP Bitumazione delle strade interessate da lavori AQP Interventi a partire da domani
Trolley "sospetto" in via Vittorio Veneto, intervengono gli artificieri: è falso allarme Trolley "sospetto" in via Vittorio Veneto, intervengono gli artificieri: è falso allarme Monitoraggio terminato
Biglietti, allarmi e sicurezza: «Attenzione a non cadere nella trappola dell’emulazione» Biglietti, allarmi e sicurezza: «Attenzione a non cadere nella trappola dell’emulazione» Dopo gli episodi accaduti in pochi giorni a Trani, Barletta, Bari e Andria, ne parliamo con il comandante dei Carabinieri Massimiliano Galasso
Allarme bomba a Trani, Barletta e Palese: si indaga per terrorismo Allarme bomba a Trani, Barletta e Palese: si indaga per terrorismo Aperto fascicolo contro ignoti da parte della DDA di Bari
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.