Televisione
Televisione
Speciale

Canone RAI, le conseguenze per chi non lo paga

Approfondimento sul tema

Le regolamentazioni sulle imposte in Italia interessano, come molti sapranno, anche la televisione. Tra i vari obblighi di pagamento che caratterizzano il nostro Paese, infatti, c'è la sempre meno tollerata tassa televisiva. Non viene percepita in questo senso ed il nome più diffuso, sebbene non corretto, è quello di Canone Rai. Quando si parla di questa imposta, ci si riferisce al pagamento che i cittadini italiani effettuano annualmente o mensilmente in funzione delle modifiche legislative che lo interessano, al fine di fruire dei canali della rete nazionale.
Si tratta, in realtà, di un vero e proprio obbligo che interessa tutte le persone che posseggono un apparecchio televisivo. La stragrande maggioranza degli italiani desidera, da decenni ormai, abrogare il canone Rai o, in ogni caso, non doverlo pagare necessariamente. Purtroppo, però, quest'imposta rimane necessaria per lo stato. Controllando le statistiche, del resto, oltre un miliardo e mezzo di euro proverrebbero, annualmente, proprio dal pagamento di questa tassa.
Comunque sia, ad oggi oltre i due terzi della popolazione italiana tentano di "scampare" alla morsa del canone, evitando di pagarlo. Questa è, in vero, una pratica molto rischiosa, che porta a delle conseguenze abbastanza serie che scopriremo in quest'articolo.

Il canone Rai spiegato nel dettaglio

Migliaia di persone, oggi, continuano a non accettare gli obblighi del canone Rai. L'imposta, di fatto, è una vera e propria tassa, che ammonta a 90 euro. Di questa cifra, solo 74 sono destinati effettivamente a coprire le spese della rete pubblica televisiva nazionale. Il resto dei soldi viene, invece, devoluto allo stato. Sono anni, comunque, che lo Stato italiano prova a rendere il canone Rai meno indigesto.
Nel 2016, arrivò l'ultimo colpo di coda delle Istituzioni in questo senso. All'epoca, infatti, fu adottato un formato legato alla fatturazione dell'energia elettrica, in cui il canone venia adeguatamente dilazionato. Sono passati anni da allora e, a tutt'oggi, molte persone rateizzano il canone Rai in 1' parti da 9 euro l'una, a partire dai primi 10 mesi dell'anno.
Come abbiamo modo di vedere, dunque, il canone Rai non viene, di certo, giustificato dalle persone che, spesso e volentieri, si chiedono perché pagare un'imposta per una rete di cui, semmai, nemmeno usufruiscono. Ciò nonostante, è chiaro che lo stato provi con sforzi estenuanti e risultati particolarmente scarsi a far diminuire il disappunto nei confronti della tassa in oggetto. Resta il fatto che, agli avventori, sono destinate delle sanzioni particolari.

Evasione del canone Rai: ecco cosa potrebbe accadere

Sono diverse, di fatto, le sanzioni che interessano il mancato pagamento dell'imposta televisiva. Innanzitutto, se non si paga il canone Rai che, come detto, è una tassa in tutto e per tutto, ci sono delle sanzioni pecuniarie che possono arrivare a raggiungere tra le 2 e le 6 volte l'importo dell'imposta annua. A questa somma, va aggiunto il corrispettivo non pagato. Si evince, dunque, che non pagare il canone Rai sia una pratica, non solo rischiosa, ma anche controproducente e deleteria che, di certo, non porta al risparmio economico sul lungo periodo.
Come se non bastasse, l'agenzia delle entrate è tenuta ad invitare i cittadini a pagare il canone attraverso dei solleciti ufficiali. Quando la tassa non viene corrisposta, però, le Istituzioni reagiscono allo stesso modo con cui farebbero per l'evasione di qualsiasi altra tassa. L'evasore viene iscritto al ruolo e, successivamente, si pare un fascicolo a lui o a lei dedicato. A quel punto, il verdetto può comportare il blocco del conto e, addirittura, il pignoramento. Insomma, al fine di preservare il proprio quieto vivere, pagare il canone Rai comporta una spesa obbligatoria.
Fonte: www.giornal.it
  • Televisione
Altri contenuti a tema
Cambiano le frequenze delle emittenti televisive in Puglia Cambiano le frequenze delle emittenti televisive in Puglia Tra i comuni coinvolti anche Barletta
La tua nuova TV da Paritec, domenica apertura straordinaria La tua nuova TV da Paritec, domenica apertura straordinaria Offerte imperdibili su una grande selezione di prodotti
3 Barletta e le sue eccellenze protagoniste di Linea Verde Life su Rai 1 Barletta e le sue eccellenze protagoniste di Linea Verde Life su Rai 1 Appuntamento a sabato 10 aprile alle ore 12:20
2 Grand Tour di Linea Verde, a Barletta le telecamere con Lorella Cuccarini Grand Tour di Linea Verde, a Barletta le telecamere con Lorella Cuccarini Corso Vittorio Emanuele e via Santa Marta saranno interdette al traffico mercoledì 3 luglio
A “C’è posta per te” la storia di un padre barlettano A “C’è posta per te” la storia di un padre barlettano Il presentatore Gerry Scotti è la sorpresa che Michele ha voluto per suo padre, affetto da una grave malattia
"Avanti un altro", il barlettano Savino Doronzo lascia il segno "Avanti un altro", il barlettano Savino Doronzo lascia il segno Lo studente barlettano conquista tutti con la sua imitazione della criminologa Roberta Bruzzone
37 "Punto Europa" su Rai 2 parla di Barletta regina della raccolta differenziata "Punto Europa" su Rai 2 parla di Barletta regina della raccolta differenziata La città ha raggiunto il 70% di raccolta differenziata grazie al sistema di ritiro porta a porta
72 Avvistata la showgirl Cecilia Rodriguez a Barletta Avvistata la showgirl Cecilia Rodriguez a Barletta Le stories del suo profilo Instagram mostrano l'argentina a pranzo in un noto ristorante
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.