Movimento 5 Stelle
Movimento 5 Stelle
Politica

Autonomia differenziata, il M5S a Dario Damiani: «Nel suo partito c'è chi si è opposto»

La nota dei pentastellati

«Alle presunte manipolazioni di cui ci accusa il Senatore Dario Damiani, vorremo innanzitutto ricordargli che a differenza sua, i suoi colleghi meridionali di partito Francesco Cannizzaro, Giuseppe Mangialavori e Giovanni Arruzzolo, hanno scelto, in dissenso, di non partecipare alla votazione finale di questa Legge. Inoltre gli consigliamo di andarsi a leggere le dichiarazioni del Governatore (sempre in quota Forza Italia) Roberto Occhiuto, Presidente della Regione Calabria e quelle del Vicepresidente della Camera dei Deputati, anch'egli in quota Forza Italia, Giorgio Mulè». Così il rappresentante territoriale del Movimento 5 Stelle, Luca Savella.

«Tanto Occhiuto quanto Mulè infatti parlano chiaramente di una legge sbagliata approvata di notte e in fretta, solo per dare un contentino a una forza politica di maggioranza, la Lega Nord, specificando che i Lep (livelli essenziali di prestazione) non sono nè finanziati e né tantomeno stimati, con nove materie, tipo commercio ed esportazioni, sulle quali da subito le Regioni potranno chiedere l'autonomia, in quanto non dovranno fare i conti con la fissazione dei Lep. A queste dichiarazioni vanno aggiunte le perplessità, per esempio, della CEI che con il suo Presidente il card. Matteo Zuppi parla di meccanismo di ulteriore impoverimento, dei Sindacati e personale sanitario che parlano di morte del Sistema Sanitario Nazionale e addirittura della Commissione Ue, che sottolinea il rischio di ampliare il divario tra Nord e Sud. Il Senatore Damiani, che parla di chiarezza, dovrebbe leggersi queste dichiarazioni e soprattutto quelle di chi, nel suo partito, preso da un sussulto di orgoglio, parla di una legge pericolosa, scritta male che non garantisce equità. Questi dubbi sono anche i nostri dubbi e quelli di tantissimi cittadini pronti a mobilitarsi contro questa riforma che spaccherà in due il nostro paese, volontà evidentemente mai passata della Lega. A conclusione vogliamo consigliare al Senatore Damiani che parla di analisi psichiatrica, che forse, viste le differenti dichiarazioni tra esponenti di Forza Italia, tra chi onestamente prende le distanze, conscio del grave danno che si sta causando al paese e chi difende questa riforma, sarebbe il caso di portarci dal medico per un'attenta analisi, proprio il suo partito».
  • Movimento 5 stelle
Altri contenuti a tema
Luca Savella confermato rappresentante del gruppo territoriale del M5S di Barletta Luca Savella confermato rappresentante del gruppo territoriale del M5S di Barletta La nota dei pentastellati
8 Mancato aumento Tari, il Movimento 5 Stelle: «Le soluzioni sono tante, serve agire per tempo» Mancato aumento Tari, il Movimento 5 Stelle: «Le soluzioni sono tante, serve agire per tempo» La nota dei pentastellati
Autonomia differenziata, il M5S: «Il senatore Damiani non ha difeso il suo territorio» Autonomia differenziata, il M5S: «Il senatore Damiani non ha difeso il suo territorio» La nota dei pentastellati
«Movimento 5 Stelle terza forza politica. Dato di Barletta positivo» «Movimento 5 Stelle terza forza politica. Dato di Barletta positivo» Il commento del gruppo territoriale barlettano
Sentenza TAR chiusura corso Vittorio Emanuele, il M5S: «Sperimentazione fallimentare» Sentenza TAR chiusura corso Vittorio Emanuele, il M5S: «Sperimentazione fallimentare» La nota dei pentastellati
Velivolo militare in via Foggia, il M5S: «Mentre Barletta cade a pezzi Cannito installa aerei di guerra» Velivolo militare in via Foggia, il M5S: «Mentre Barletta cade a pezzi Cannito installa aerei di guerra» La nota dei pentastellati
1 Cantiere in via Roma, interviene il Movimento 5 Stelle Barletta Cantiere in via Roma, interviene il Movimento 5 Stelle Barletta «L'amministrazione avrebbe potuto dedicare quei luoghi ad un'importante opera pubblica, uno "Spazio della Memoria"»
Terremoto in Regione Puglia, il Movimento 5 Stelle: «Rimettiamo tutte le deleghe» Terremoto in Regione Puglia, il Movimento 5 Stelle: «Rimettiamo tutte le deleghe» Per la comunicazione ufficiale a Bari il presidente Giuseppe Conte
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.